Forestale: sequestrata cava nel comune di Arlena di Castro.

corpo-forestaleI Forestali del Comando Stazione di Tuscania nel corso del normali controlli finalizzati alla tutela dell’ambiente e del paesaggio, hanno scoperto che l’attività estrattiva nel comune di Arlena di Castro si era ampliata in assenza di autorizzazione, distruggendo un’area forestale di circa 7000 metri quadrati.

Tale accertamento ha fatto richiedere immediatamente il sequestro preventivo dell’area, che è poi stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria, oltre alla denuncia dell’amministratore della società estrattiva. E’ stato elevata inoltre una sanzione amministrativa per esercizio di cava senza autorizzazione in violazione della L.R. 17/2004 che sarà successivamente quantificata in base alla quantità di materiale (pomice) estratta abusivamente. Il vincolo paesaggistico presente nell’area oggetto di sequestro, è dovuto al Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, che tutela, tra le altre categorie di beni paesaggistici, anche le aree forestali. Oltre alle sanzioni penali del Testo Unico sull’Edilizia, la norma prevede la remissione in pristino delle aree modificate a spese del condannato qualora non avvenga spontaneamente in precedenza.

   

Leave a Reply