Fortitudo Piergentili, bilancio di fine anno

Con la fine dell’anno alle porte e ora di tirare un bilancio, ed è una Nuova Fortitudo Piergentili in positivo e che pensa positivo quella che si accinge a mettere tutte e due i piedi nel 2014. Nono posto in classifica (che varrebbe al momento un posto playoff) , quattro vittorie e otto punti raccolti: un bottino che per molti potrebbe sembrare misero, ma che non può essere considerato tale se si pensa a le grosse problematiche avute ad inizio stagione: partenza in sordina (cinque sconfitte in sei gare) e un feeling mai sbocciato con l’ex coach Massimo Pettenuzzo. “Personalmente penso che il bilancio sia positivo – afferma il presidente, Luciano Tola

– Ad inizio stagione abbiamo avuto qualche problema, avevamo fatto delle scelte che poi non hanno trovato la risposta che cercavamo. Ora però le cose sono cambiate e l’evoluzione si è vista in questi ultimi mesi”. Evoluzione che porta un nome: Angelo Bondi. L’arrivo del nuovo coach ha dato quella scossa che la società cercava, ha permesso il cambio di rotta, e i risultati non sono tardati ad arrivare. “E’ stato un crescere continuo sia dal punto di vista tecnico che mentale – chiosa Tola – Bondi è riuscito a toccare le corde giuste, dare nuove motivazioni ad un roster al quale serviva autostima. La gara contro Cassino – ricorda – è stata quella della svolta a mio avviso. Una sconfitta, arrivata contro una delle corrazzate del girone, che certificò un cambiamento generale e difensivo . Cambiamento che poi è arrivato”. E le vittorie di fila con Accademia, Castel Sant’Orsola e Vis Nova pescate a cavallo tra novembre e dicembre sono li a testimoniarlo. Ma dove può arrivare ora questa squadra? “ Penso che i playoff possono essere la nostra dimensione – prosegue Tola – il campionato ormai è livellato, e a parte le squadre in alto, penso che ce la possiamo giocare con tutti. Anche il derby con la Ilco ha certificato questo. Peccato per alcuni punti persi per strada: penso alle gare con la Tiber, Calasetta e Sora (dove ancora si aspetta una risposta dalla Federazione dopo il ricorso presentato dai biancoverdi, ndr), ma proveremo a recuperarli al ritorno”. Quindi idee chiare in casa Nuova Fortitudo Piergentili, che scrollatasi di dosso le paure ora vuole puntare ad obiettivo che sembrava impossibile dopo le prime gare della stagione. “Molto importante ora sarà cercare di sfruttare il calendario – spiega Tola – nelle prossime gare affronteremo squadre (Valmontone e Pietrana) a mio avviso alla nostra piena portata: l’obiettivo deve essere quello di fare bottino pieno così da restare nelle posizioni che contano e sulla scia magari di un posizionamento sempre migliore. La squadra questo lo sa bene e da quando è tornata a lavorare (lo scorso venerdì, ndr) ha da subito dato il massimo”. Squadra che nelle ultime ora ha perso Elio Preite. Un divorzio consensuale quello l’ala piccola, un divorzio che lascia ora un posto vacante. “Per ilo momento però non faremo nessun movimento di mercato – spiega il presidente biancoverdi – sappiamo che avremmo bisogno di un rinforzo, soprattutto sotto canestro, così da poter far rifiatare un po’ il nostro Angelo Toselli. Le prossime quattro gare saranno decisive anche sotto questo punto di vista, se ci sarà una buona occasione, la società potrebbe fare un ulteriore sforzo. Dall’altra parte ci aspettiamo che la squadra continui il processo di crescita e che ci sia un cambio di marcia da alcuni giocatori, tipo Giorgio Nieri, dal quale ci aspettiamo tutti qualcosa in più”. Ora la squadra si fermerà qualche giorno per festeggiare il nuovo anno, un anno di aspettative per una Nuova Fortitudo Piergentili che può guardare con fiducia al futuro. I voti “di fine anno” del presidente Tola hai giocatori della squadra: Toselli 7, Bel buono 8, Nieri 6,Giacomo peroni 9, Michele peroni 6, Billi 7, Tola 6, Baliva 7, Porrone 6, Tola 6, Bondi 8.

   

Leave a Reply