Forum PA, con Sogeea le pratiche edilizie si gestiscono sul web

ROMA – Gestire comodamente da casa le pratiche edilizie attraverso una piattaforma web con livelli di certificazione e sicurezza paragonabili a quelli di una banca. Si chiama UOT (Unità Organizzativa Tecnica) l’innovativo servizio creato dalla Sogeea SpA e presentato ufficialmente alla ventisettesima edizione del Forum PA, in svolgimento fino a giovedì al Palazzo dei Congressi dell’Eur a Roma.

Tutte le pratiche indirizzate a qualsiasi Comune per lo Sportello Unico per l’Edilizia (S.U.E.) potranno essere gestite in modo semplice e intuitivo, con il supporto di un servizio di help desk, abbattendo i tempi di lavorazione e monitorando ogni processo sia da parte del richiedente che dell’Amministrazione.

“Questa tipologia di servizi può contribuire in modo decisivo a velocizzare e snellire la burocrazia della nostra Pubblica Amministrazione – spiega Sandro Simoncini, presidente di Sogeea –. I Comuni hanno l’opportunità di dotarsi di un servizio efficace senza caricarsi di costi da mettere a bilancio, scegliendo un partner a cui demandare tutta l’attività ed il rischio, pagando solo una percentuale sugli effettivi introiti incassati. UOT, inoltre, si caratterizza per una estrema elasticità, il che permette all’Amministrazione di gestire al meglio anche improvvise variazioni nella quantità di domande da evadere.

Altro importante aspetto – aggiunge il Presidente Sogeea – è quello della riduzione di ogni margine di errore con l’analisi automatica di ogni processo: documentazione in entrata e in uscita, somme da versare, tempi di evasione, servizio, ecc.. Per quanto riguarda i pagamenti, ad esempio, è previsto un sistema di addebito tramite carta di credito che canalizza immediatamente l’importo al Comune.

Non solo. L‘Amministrazione si trova a poter offrire al cittadino servizi di customer care, di front office e di front end telefonico senza alcun costo aggiuntivo. O, ancora, la digitalizzazione di tutti gli strumenti attuativi e di tutto l’archivio che si verrebbe a creare.

I vantaggi per il cittadino sono altrettanto evidenti: su tutti la possibilità di gestire comodamente da casa ogni istanza, senza più essere vincolato agli orari di apertura degli uffici comunali. Ciò non solo per la presentazione delle pratiche, – conclude Simoncini – ma anche per l’integrazione documentale, il monitoraggio della propria istanza o i pagamenti”.

Print Friendly, PDF & Email