Fratelli d’Italia di Civita Castellana al sindaco: “Parentopoli è solo l’ultimo tassello di una gestione personalistica”

Riceviamo da Fratelli d’Italia di Civita Castellana e pubblichiamo: “Il sindaco Angelelli ha un’idea del tutto personale del concetto di trasparenza che, insiemefratelli-italia-logo2 alla memoria corta più volte dimostrata, rischia di creare un mix veramente deleterio per Civita Castellana e tutti i cittadini”. A commentare, senza mezzi termini, le ultime dichiarazioni del primo cittadino

in merito alla vicenda di cronaca ormai conosciuta come Parentopoli, sono i militanti di Fratelli d’Italia. “Per chiarire le idee al nostro sindaco che, forse ancora confuso dal jet-lag, parla di un caso “montato ad arte” a quattro mesi dalle elezioni, è d’obbligo ricordare tutti i casi analoghi che si sono succeduti nel corso del suo mandato, perlomeno quelli più eclatanti. Come non citare il caso dell’ufficio stampa senza requisiti trasformato in fretta e furia in ufficio comunicazione o ancora l’eliminazione dell’albo pretorio cartaceo o, infine, la ricerca di rilevatori per censimento riservata solo agli inoccupati con esclusione di un gran numero di disoccupati.” Riceviamo da “Insomma – proseguono i sostenitori della Meloni – in questo rapido excursus si può facilmente osservare come il caso Parentopoli sia solo l’ultimo in ordine di tempo, quindi affermare che l’amministrazione a guida Angelelli è ed è sempre stata trasparente appare quantomeno un po azzardato. Insomma il problema non è certamente cercare lavoro, ma cercarlo e trovarlo solo per alcuni eletti (del PD).

” “E’ per questa ragione – concludono– che domani, alla votazione del bilancio, Sel, Rifondazione e Progetto Civita dovrebbero prendere definitivamente le distanze da quest’amministrazione, manifestando la loro contrarietà ad una gestione che ha ormai chiaramente mostrato, ancora una volta, l’intricata trama di interessi e personalismi che minano, alle fondamenta, l’azione amministrativa, in caso contrario si renderanno complici dovendo rispondere ai cassaintegrati, ai disoccupati e a tutti i loro elettori che si sentirebbero traditi e truffati dalle persone che in buona fede hanno votato!”.

   

Leave a Reply