Fratelli d’Italia, ieri presso il teatro Sistina l’evento “Rifare l’Italia”

Ieri presso il Teatro Sistina a Roma si è tenuto l’evento “Rifare l’Italia” dove molti esponenti di Fratelli d’Italia hanno incontrato oltre 2000 attivisti e simpatizzanti del partito tra cui una folta delegazione Viterbese. In sette parole è racchiuso il tema dell’azione di Fratelli d’Italia: Libertà, Solidarietà, Verità, Identità, Crescita, Legalità, Sovranità. Temi che sono stati ampiamente sviluppati e hanno tracciato il profilo dell’obiettivo comune. Il filo conduttore della giornata è la ferma condanna all’attuale governo di cui Fratelli d’Italia è dal primo momento in forte opposizione.

Di ferma condanna sono anche i toni verso gli attuali sostenitori di questo governo che non guarda al cittadino, lo illude con 14€ al mese in busta paga ma poi li salassa con nuove e più pesanti tasse tradendo profondamente le volontà e le speranze dell’elettorato. Fratelli d’Italia non tollera la novità del “Genitore uno e Genitore due” ma crede che l’unica famiglia legittimata ed in grado di crescere dei figli sia composta esclusivamente da una Mamma e un Papà. Forti anche i riferimenti alla politica Europea che deve assumere maggiore energia e determinazione, in cui l’Italia rimanga in Europa da protagonista contrattando con energia aiuti, sostegni a proprio favore e non subisca nuove vessazioni e abbandono. Nell’incontro si è ampliamente dibattuto sul tema della vera solidarietà. Non quella che lascia morire centinaia d’immigrati in mare. L’idea è di sviluppare un programma serio e dettagliato che stabilisca regole certe per l’accesso al nostro Paese che si è purtroppo trasformato, anche grazie a scellerate leggi e proposte come l’abolizione del reato d’immigrazione clandestina, alla prima e unica spiaggia alla quale puntare nella speranza di un mondo migliore. Regole che ci consentano veramente e finalmente di essere solidali, ospitali ma in grado di garantire un futuro a queste PERSONE adesso alla mercé di malavita e degrado. La volontà è di definire inoltre politiche orientate al futuro che non siano basate su “pezze” inutili e dannose, come le attuali manovre finanziarie, che tendono a coprire errori come le pensioni d’oro, i regali alle società del gioco d’azzardo e il sostentamento di un’avida macchina amministrativa con i soli soldi dei cittadini onesti. Tutti gli intervenuti hanno espresso la volontà di massima trasparenza e coerenza politica a tutti i livelli.

   

Leave a Reply