Furto in un discount, due denunce

GALLESE ( Viterbo) – Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di gallese, coadiuvati dai colleghi di Orte, sono intervenuti in un supermercato Vignanello zona per denunciare per furto di generi alimentari due stranieri, individuati e fermati dopo essere stati allertati dal personale dell’esercizio pubblico.
I due uomini, di nazionalità Georgiana, provenienti dalla Toscana, sono stati sorpresi mentre tentavano di allontanarsi dal supermercato senza pagare numerosi articoli alimentari di qualità, tra cui carne, latticini e bevande varie. Il valore complessivo della merce sottratta è stato stimato superiore al centinaio di euro.
La notizia del furto di generi alimentari perpetrato dai due cittadini georgiani ha destato scalpore nella comunità locale perché sicuramente non si tratta di un reato commesso ad opera di indigenti affamati, ma visto il bottino considerevole e i precedenti dei due georgiani, entrambi già noti alle forze dell’ordine per reati simili, si tratta con ogni probabilità di un’azione criminale di ben altro spessore e con altre finalità, motivo per cui gli autori sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato.
Si sottolinea l’importanza della collaborazione tra le forze dell’ordine e i cittadini per contrastare il fenomeno dei furti negli esercizi commerciali, tra cui i supermercati, che rappresenta un danno non solo per i commercianti, ma per l’intera collettività.
Il supermercato ha espresso gratitudine per l’intervento tempestivo dei militari il cui operato contribuisce giornalmente al mantenimento della legalità nei nostri centri abitati.

PRESUNZIONE DI INNOCENZA

Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE