Giornata Internazionale delle Donne all’insegna della letteratura femminile

In occasione della Giornata Internazionale delle Donne, lunedì 25 novembre alle ore 16.00, presso la Sala Coronas della Prefettura di Viterbo, russo-maria-antoniettala consigliera di parità della Provincia Maria Antonietta Russo (nella foto), insieme alla FI.DA.PA (Federazione italiana donne arti professioni affari) di Viterbo e di Roma, renderà omaggio alle donne, attraverso un incontro nel quale verrà esaltata la figura femminile nella scrittura. “ Donna e scrittura…il ricordo” è il titolo

della manifestazione, alla quale parteciperanno il Prefetto Antonella Scolamiero, il presidente della Provincia Marcello Meroi, il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, il Sindaco del Comune di Pratovecchio (AR), Lorena Fiorini, in qualità di presidente del premio letterario internazionale “Donne tra ricordi e futuro” .

E’ prevista la partecipazione della giornalista del TG1 Valentina Bisti. Nel corso della manifestazione saranno presenti le scrittrici della Tuscia che hanno partecipato al premio letterario internazionale suddetto, che è stato insignito delle medaglie del Presidente della Repubblica, della presidenza del Senato e della presidenza locandina-giornata-donnadella Camera dei Deputati. “Rinnovare il ricordo attraverso la scrittura è la più bella forma di rispetto nei confronti delle donne – spiega la consigliera di parità della Provincia di Viterbo Maria Antonietta Russo – ed in particolare nei confronti delle vittime di violenza di genere.

La recente legge sul femminicidio, la n. 119/2013 in vigore dal 16.10.2013, ci incoraggia ad attivarci ancora di più sui territori per rendere più incisiva la tutela della vittima di un reato, espressione della violenza di genere, anche nell’intento di prevenire il consolidarsi di tali tristi fenomeni nella società. Auspichiamo in questo modo una Europa libera dalla violenza contro le donne e dalla violenza domestica, nel rispetto della Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa e nella piena consapevolezza che il raggiungimento dell’uguaglianza di genere, de jure e de facto, sia un elemento chiave per prevenire ed arginare il fenomeno del femminicidio”

   

Leave a Reply