Giornata mondiale autismo, Fieracavalli lancia “Un cavallo per amico”

Continua l’impegno nel sociale di Fieracavalli che lancia una raccolta fondi a favore del progetto sperimentale Riding the Blue, volto a far riconoscere l’ippoterapia dal Servizio Sanitario Nazionale come pratica per il trattamento del Disturbo dello Spettro Autistico nei bambini. In occasione della Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo, sarà possibile donare sulla piattaforma Rete del Dono per contribuire al raggiungimento dell’obiettivo di 30mila euro raccolti entro il 28 maggio, quando si terrà la cerimonia di chiusura all’89ª edizione di Piazza di Siena.

In occasione della Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo del 2 aprile, Fieracavalli lancia la campagna di crowdfunding “Riding the Blue – Un cavallo per amico” su www.retedeldono.it per supportare uno dei progetti bandiera della manifestazione, quello dedicato all’ippoterapia per il trattamento dei bambini affetti dal Disturbo dello Spettro Autistico (ASD).

Scopo della campagna – che terminerà sabato 28 maggio con una cerimonia di chiusura in programma durante l’89a edizione di Piazza di Siena a Roma – è quello di raccogliere fondi per finanziare un progetto interregionale che coinvolgerà diversi centri equestri italiani – selezionati grazie al supporto della Federazione Italiana Sport Equestri – e 60 giovani affetti da ASD seguiti da un’equipe multidisciplinare regionale. Le attività messe in campo, con il supporto dell’Associazione Nazionale Genitori perSone con Autismo e di EY Foundation, saranno basate sul metodo scaturito dallo studio Riding the Blue, progetto sperimentale coordinato dal Prof. Leonardo Zoccante e promosso da Fieracavalli con l’obiettivo di evidenziare i benefici degli Interventi Assistiti con il cavallo nei bambini affetti da autismo. L’intero ricavato dell’iniziativa benefica verrà devoluto ad Angsa, permettendo ai 60 soggetti selezionati di accedere al trattamento gratuitamente.

Inoltre, grazie ai risultati di questa più ampia sperimentazione, sarà possibile corroborare il valore clinico della ricerca condotta fino ad ora, con l’ambizioso intento di far riconoscere l’ippoterapia dal Servizio Sanitario Nazionale non solo come intervento integrativo, ma come una pratica efficace nel favorire lo sviluppo della persona con autismo.

Per contribuire attivamente a questo progetto destinato a cambiare le sorti terapeutiche di migliaia di bambini che soffrono di autismo, è quindi possibile fare una donazione minima di 10€. I donatori che parteciperanno alla raccolta fondi con somme superiori avranno la possibilità di ottenere una serie di premi a seconda della cifra versata: i primi 150 che faranno una donazione sopra i 50€ (equivalenti a due incontri di ippoterapia) potranno ricevere 150 biglietti per l’ingresso a Fieracavalli, in programma a Verona dal 3 al 6 novembre 2022.

Superando i 300€ i primi 56 donatori riceveranno due biglietti d’ingresso per Fieracavalli e un NFT (Non Fungible Token) “Riding the Blue Cap”, veri e propri cap 3D digitali tracciati da blockchain e sviluppati da EY, Digital Innovation partner di Fieracavalli.

Infine, con una donazione sopra i 1.000€ i primi 8, oltre all’NFT, riceveranno anche il cap fisico firmato da Kep Italia, pezzo unico personalizzato con le grafiche d’autore dell’Arch. Federica Crestani e un invito speciale per l’89ª edizione di Piazza di Siena.

Print Friendly, PDF & Email