Giostre di Valle Faul divise in due: il problema principale è l’attraversamento della strada

“Perchè mamma quest’anno le giostre sono qui e non a Prato Giardino, che erano molto più comode?”. Questa è la domanda che mi ha fatto ieri mio figlio di 7 anni giostra1quando siamo andati a constatare di persona a Valle Faul giostre-gentecome sono state posizionate le famose giostre che ogni anno tornano per Santa Rosa. In realtà, mio figlio non ha tutti i torti a dire che erano meglio a Prato Giardino, un’area se non altro senza macchine e senza la necessità di attraversare

la strada, via San Paolo, che non è certo una stradina dove passano poche auto, per andare da un gioco ad un altro. Al di là giostre3del fatto che da molti è stato sollevato il giostre-gente2problema che deturpino le mura, a mio avviso quello della sicurezza dei giovani che frequentano le giostre e che si spostano continuamente da una parte all’altra della strada appare il più evidente, soprattutto la sera, giostre4quando questa è buia ed il traffico continua ad essere cospicuo. Ci vorrebbe poi una maggiore sorveglianza, visto che alcune di queste giostre vengono anche utilizzate non propriamente in modo corretto (vedi la foto del Tagadà con al centro un ragazzo che tiene in braccio un bambino piccolo). tagadà-bimboMagari per il prossimo anno, sperando che in questo fili tutto liscio, pensiamo anche a tale problematica e non solo al decoro di Prato Giardino..

   

Leave a Reply