“Giù le mani dai lavoratori!”: l’intervento dei sindacati a favore dei lavoratori di Viterbo Ambiente

Riceviamo da FILT CGIL FIT CISL UGL UILT (Perà Luciano ,Mauro Claudiani, Tonino Grazzini e Pino Segatori ) e pubblichiamo: “A seguito degli articoli apparsi sugli organi di stampa, riguardanti la pulizia della Città di Viterbo venivano chiamati in causarifiuti-cassoni i lavoratori della Viterbo Ambiente, ci preme specificare alcune cose: premesso che tenere pulita la propria Città è segno di Educazione Civica e di Amore per il luogo dove si vive. Chiamare in causa in maniera indiretta e sistematica i lavoratori additandoli come coloro i quali non

svolgono correttamente il proprio lavoro è sbagliato e pretestuoso; va ricordato ai benpensanti che il sistema di pulizia della Città è totalmente cambiato.

Il sistema di pulizia è passato dalla raccolta con i cassonetti lungo le vie cittadine, ad una sistematica spazzatura delle vie cittadine ad una Raccolta Differenziata e ad uno spazzamento meccanizzato che dovrebbe migliorare la qualità del servizio offerto e diminuire sensibilmente la spazzatura da conferire nelle tanto discusse discariche.

Bisogna dare tempo, educare i Viterbesi che la spazzatura va differenziata cioè il vetro, la plastica vanno divise dall’umido e non gettate ai margini delle strade come si faceva quando si era in presenza dei cassonetti. Il decoro di dove si vive dipende dagli abitanti e dagli amministratori che gestiscono il processo del cambiamento, i lavoratori fanno quello per cui sono comandati con diligenza e passione .

Per favore tenete i lavoratori fuori dalle beghe politiche! Ricordiamo che se la Città è stata pulita durante la manifestazione di S.Rosa il merito è esclusivamente dei lavoratori che si sono sottoposto a turni massacranti dando il decoro che Viterbo Merita.

Come organizzazioni sindacali, accogliamo con favore la proposta dell’amministrazione di aprire un tavolo permanente per il monitoraggio del servizio e quello di mandare i vigili urbani a controllare il territorio, naturalmente vorremmo essere presenti al tavolo in rappresentanza dei lavoratori. Sin da ora è nostra intenzione richiedere un confronto urgente con l’Azienda alla presenza dell’amministrazione Comunale per risolvere le difficoltà sin qui incontrate”.

   

Leave a Reply