Gli “Incontri a Palazzo Papale” di Viterbo mettono l’Europa sotto la lente d’ingrandimento

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

VITERBO – Ieri, 19 febbraio, nell’ambito degli Incontri a Palazzo Papale organizzati dal Cedido (Centro diocesano di documentazione dell’Alto Lazio e della Diocesi di Viterbo), si è svolta un’interessante e coinvolgente conferenza sul tema: “La crisi e il futuro dell’Europa nel mondo globale”, incontro promosso da Alfio Cortonesi professore e scrittore di Storia medievale e presidente dell’Associazione politico-culturale “Sasso nello stagno” che sostiene le iniziative utili alla vita cittadina.

Ad illustrare l’Europa di oggi, in cerca di una nuova identità, si sono divisi i compiti due professori dell’Università della Tuscia, Giovanna Tosatti, raffinata conoscitrice dell’Amministrazione pubblica e delle istituzioni europee e Sante Cruciani, ricercatore di Storia delle Relazioni Internazionali.

L’incontro è stato introdotto dal padrone di casa Luciano Osbat che ha riassunto le attività già svolte nel Centro con un cambio di indirizzo e nuove collaborazioni con l’associazione Archeotuscia Onlus e Sasso nello stagno con cui sono stati introdotti temi che riguardano la società contemporanea.

“Nelle prossime settimane – ha spiegato Osbat –  avremo una valutazione complessiva di che cosa significa la presenza di Caffeina Cultura a Viterbo nella prospettiva di poter capire meglio qual è il futuro di questa città, il suo biglietto da visita, come si vuol presentare agli altri e se Caffeina è l’unico biglietto di presentazione o c’è qualche altra cosa. A fine marzo avremo un incontro sulla ludopatia e sulle sue conseguenze”.

“Uno dei rimpianti più grossi che ho avuto nei venti anni di insegnamento – conclude Luciano Osbat – è la difficoltà che l’Università, che sta a Viterbo da più di 40 anni, ha avuto a mettersi in contatto con la città. Anche per offrire quello che essa università sapeva di risultati dei propri studi. Sono più frequenti i concerti che l’Università organizza e offre al pubblico che le conferenze nelle quali si dà conto delle ricerche che l’università fa sui diversi argomenti, al pubblico della città di Viterbo a  tutti quelli di questo territorio”.

Ora l’argomento del pomeriggio entra nel vivo e l’Europa viene analizzata sia dal punto di vista geopolitico che storico ed economico, partendo dalla crisi di oggi. Quante sono le crisi che il nostro Paese ha attraversato? Crisi come trasformazione, come mutamento, come momento critico, come revisione. Ogni cambiamento è un momento di crisi. E questo che stiamo vivendo è un momento di grandi cambiamenti, quindi, da questo punto di vista, di grande crisi.

Sante Cruciani in una dettagliata e lunga disamina affronta il grande problema della democrazia e dei poteri degli stati nazionali che con la globalizzazione hanno perso la capacità di incidere nei problemi. Cita il Trattato di Lisbona e la contraddizione tra stato, nazione e globalizzazione. Doppio inganno sul tema della sovranità: “Prima di volere un mondo interdipendente dobbiamo fare i conti con questa interdipendenza, pensar di racchiudersi all’interno dello stato nazione, rivendicare lo stato nazionale di fronte i burocrati dia più forza ai governi nazionali, non solo è un errore ma si sta dimostrando alla prova dei fatti, sbagliato”.  Nessuno Stato è sovrano. Come uscire da questo danno?  Cita il nuovo trattato tra Francia e Germania e la contestazione fatta al Presidente Conte.

“Dal 2018 – conclude Cruciani – abbiamo avuto una sterzata inedita della politica estera italiana con un atteggiamento che mette in discussione di fatto l’appartenenza all’Unione europea, i partiti sovranisti ci stanno dicendo vogliamo un’altra Europa ma non hanno ancora spiegato che tipo di Europa vogliono, mentre, guarda caso, tessono alleanze con quei paesi che restringono la democrazia e si oppongono anche alla ripartizione dei migranti. Politiche oscillanti. Allora dovremo riscoprire quali sono le ragioni nazionali della politica estera italiana. Dobbiamo essere consapevoli, al di là delle sensibilità politiche che contribuiscono ad alimentare il dibattito europeo”.

La parola passa alla mitica prof Giovanna Tosatti che in maniera chiara ed esaustiva spiega che cosa è l’Europa, come si svolgono i lavori all’interno dell’Unione, che tipo di burocrazia esiste, come si vota, che cosa si vota. E soprattutto ricorda che il Trattato di Lisbona ha istituito  un’Europa più democratica e trasparente, rafforzato il ruolo del Parlamento europeo e dei parlamenti nazionali,  e ha offerto ai cittadini maggiori possibilità di far sentire la loro voce, chiarendo la ripartizione delle competenze a livello europeo e nazionale. L’Europa deve rimanere unita anche se va aggiornata, perché il presente è cambiato.

Un pensiero lo rivolge al dissapore tra la Francia e l’Italia e all’offesa verbale  subita dal ministro Giuseppe Conte, precisando chela politica in tutti i Paesi ha preso dei toni offensivi che vanno decisamente al di là dell’offesa personale.

“Anche noi abbiamo dato, qualche anno fa – conclude la Professoressa – Questo fa parte di una caduta del livello politico a cui assistiamo tutti i giorni e ci rendiamo conto che è una caduta generale anche in altri Paesi. Allora come si fa? Nelle elezioni europee abbiamo il sistema proporzionale e quando andremo a votare possiamo scegliere a chi dare il voto, scegliendo le persone che ci sembrano più preparate, garbate e meno arroganti e che abbiano le regole del rispetto reciproco che oggi sembra non esserci più”.

 

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Bocce, disputata la gara individuale organizzata dalla Bocciofila civitonicaLEGGI TUTTO
Si è disputata oggi, 24 marzo, la Gara Regionale Individuale di bocce, organizzata dalla Bocciofila Civitonica affiliata all’Organo Territoriale FIB
Atletica, Paradise Spring Race, successo organizzativo e di partecipazioneLEGGI TUTTO
Oltre trecentocinquanta partecipanti hanno preso parte questa mattina alla Paradise Spring Race, competitiva di 8 chilometri con percorso misto strada e
FI, il senatore Battistoni fa gli auguri di buon lavoro ad Alessandro BattilocchioLEGGI TUTTO
Riceviamo dal senatore di FI, Francesco Battistoni e pubblichiamo: “Forza Italia riparte dai territori e lo fa con il migliore
Buone prove a Cassino delle marciatrici della Finass Atletica, in gara G.Mecarini, S.Cianchelli e M.BertocciniLEGGI TUTTO
CASSINO (Frosinone) – Si è svolta a Cassino domenica 24 marzo, la 2^ prova dei Campionati Italiani di Società di
A Rieti svolti i campionati regionali di lanci lunghi, buone le prestazioni dell’Atletica VetrallaLEGGI TUTTO
RIETI- Sabato e domenica nel magico stadio di atletica  Guidobaldi di Rieti, complice  le giornate primaverili, si sono svolti i
Campionato regionale under 17, Etruria calcio- Asd compagnia portuale CV2005 0-2LEGGI TUTTO
Allarme rosso in casa Etruria. Soprattutto perché il vantaggio sulla zona retrocessione è solo di due risicati punticini. Per continuare
L’Eturia calcio under 14 batte per 3-1 l’Ssd Calcio Tuscia srlLEGGI TUTTO
A tre giorni di distanza dalla vittoria casalinga contro l’ASPOL Petriana per 2-1 (in rete Giacomo Marianello e Daniele Agostini),
Il riciclo al centro dell’incontro dell’officina Kairos ad AcquapendenteLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE (Viterbo) – Riduci quello che acquisti, ripara quello che puoi, riusa quello che hai, ripara tutto il resto”. Con
Campionato di promozione (Girone A), XXVII giornata, Polisportiva Vigor Acquapendente- Asd Montefiascone 4-0LEGGI TUTTO
Il derbyssimo provinciale ha i colori gialloblù. Quelli di una Vigor che vuol mantenere tra le mani il “cerino giusto”
Commemorate a Viterbo le vittime dell’eccidio delle Fosse ArdeatineLEGGI TUTTO
VITERBO – Domenica 24 marzo 2019 a Viterbo presso il “Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la