Gli italiani amano gli animali: l’indagine della Coldiretti

di REDAZIONE-

Secondo un’indagine della Coldiretti, un italiano su tre (33%)  ha un animale in casa, in prevalenza  cani (63,1%) e gatti (41%),  ma ci sono anche pesci e tartarughe (7,3%) e uccelli (6,7%). La ricerca, condotta su dati Eurispes, è stata redatta in occasione di sant’Antonio Abate, il patrono degli animali. Oggi numerosi animali sono stati benedetti  nelle parrocchie di varie città e campagne e non sono mancati mucche, asini, pecore, galline, conigli, cani e gatti.
Secondo l’indagine, nelle città, gli italiani si prendono cura di 30 milioni di pesci, 15 milioni di cani, 13,5 milioni di gatti, 13 milioni di uccelli da compagnia e 2 milioni di rettili tra tartarughe, serpenti e iguana.

Nelle campagne, invece, sono allevati 49 milioni di galline per le uova, 8,7 milioni di maiali, 7,2 milioni di pecore, 6,5 milioni di conigli, 6,1 milioni di bovini quasi un milione di capre, 370mila bufale, 400mila cavalli e 50mila asini.

Secondo la Coldiretti in un  anno sono stati spesi 1,8 miliardi di euro per il cibo di cani e gatti, per un totale di 544.000 tonnellate di alimenti. Il mercato degli alimenti per gatto rappresenta il 54% del totale, per un valore di 992 milioni di euro mentre il mercato degli alimenti per cane rappresenta il 46% del totale, con circa 838 milioni di euro, secondo il rapporto Assalco- Zoomark.

Print Friendly, PDF & Email