“Gloria” illuminata di rosa per l’ultimo giorno di esposizione della Macchina di Santa Rosa

di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- Ultima sera per “Gloria” in piazza del Plebiscito. Per l’occasione la Macchina di Santa Rosa è stata illuminata di rosa, in particolare sulla base, in omaggio dell’ottobre rosa, il mese di prevenzione per le donne. La Macchina domattina, verrà smontata per essere riportata dalla ditta Fiorillo nel loro capannone, dove resterà in attesa di un possibile trasporto straordinario, tanto desiderato da tutti. La speranza, infatti, è che la pandemia ancora presente, possa permettere per maggio o giugno questa possibilità, che permetterà di vedere “Gloria”, dopo due anni di stop, finalmente sulle spalle dei suoi facchini. Questi ultimi sono rimasti amareggiati dal fatto di non poterla trasportare neanche quest’anno, come successo già lo scorso anno e non sono mancati malumori. Non è passata, infatti, inosservata la totale assenza del capo facchino Sandro Rossi nei pochi eventi che hanno caratterizzato questa esposizione della Macchina. Chi, invece, non è mai mancato, pur lamentando anche lui sconforto e delusione per il non trasporto, è stato il presidente del Sodalizio, Massimo Mecarini, anche stasera presente per dare un ultimo saluto a “Gloria”. La speranza anche per Mecarini è quella di poterla presto poterla riportare in spalla in un trasporto straordinario. “Ci dovranno però comunicare la decisione almeno due mesi prima, per poterci preparare al meglio” – ha detto stasera il presidente del Sodalizio dei facchini.

Print Friendly, PDF & Email