I disegni dei bambini e comunicazione

di ANGELO RUSSO-

VITERBO-  Il disegno dei bambini anche se a livello diverso da quello che può essere per un adulto, e con tutti i distinguo del caso, essendo a contatto con la parte inconscia è pur sempre una produzione artistica. I bambini da una prima fase detta dello scarabocchio, da 2 a 4 anni, passano alla fase pre-schematica da 4 a 7 anni poi a quella schematica da 7 a 9 anni. La fase realistica si ha dai 9 ai 12 anni. I bambini con i loro disegni esprimono, oltre a quello che vedono, anche e soprattutto ciò che sanno e percepiscono delle persone, delle cose e degli eventi. Attraverso elementi fantastici il bambino è capace di esprimere e comunicare il grado di elaborazione dei temi legati alla vita quotidiana che egli conosce. I disegni diventano una vera e propria modalità di relazione, oltre che con sé stesso, con i genitori e le persone o cose significative che lo circondano. È facile notare nei disegni infantili delle esagerazioni di spazi che per gli adulti non hanno senso. Il giovane “artista” dei diversi aspetti della realtà coglie soltanto quelli che per lui sono importanti. Gradualmente, nel tempo, il bambino si avvicinerà ad elaborare i disegni rappresentando il mondo come viene percepito dagli adulti. Attraverso l’evoluzione dei disegni, è quindi possibile seguire la maturazione del pensiero in tutto l’arco evolutivo. Cercare di capire, e provare ad interpretare il disegno del proprio figlio, potrebbe essere un modo per capirlo ed aiutarlo nella crescita. È importante, inoltre, non costringere “l’artista in erba” ad eseguire i suoi lavori entro schemi troppo tradizionali. Per attivare la sua creatività occorre prestargli un’assistenza quasi metodologica, non si dovrà mai fargli mancare fogli, matite, pennarelli e pastelli a cera. Qualunque cosa il bambino produca non va mai sottovalutata e criticata, poiché come già espresso precedentemente, l’adulto non sempre conosce la chiave per entrare nel fantastico mondo infantile. Altra faccia della medaglia è che, proprio per rafforzare il concetto dell’importanza dei disegni, gli esperti, attraverso l’analisi grafica, possono individuare possibili criticità evolutive o anche casi di abuso e violenza sugli stessi minori, ipotesi che comunque vanno verificate attraverso ulteriori approfondimenti e con approccio multidisciplinare.
Un consiglio: date importanza ai disegni di vostro figlio appendendoli nella sua stanza o in altro luogo adatto, soprattutto quelli a cui tiene di più.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE