Il Sokkia Roadshow 2013 fa tappa al “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia

Si svolgerà domani nell’aula magna dell’I.I.S. “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, una tappa del “Sokkia Roadshow 2013”, organizzato da Sokkia Italia con il patrocinio della scuola stessa e del Collegio dei geometri e dei geometri laureati della provincia di Viterbo. Il convegno, che si terrà dalle 8,30 alle 13,00, sarà incentrato sui temi di maggior attualità per i professionisti e l’impresa, tra i quali: 3D scanning, monitoraggio topografico,

mobile mapping e GNSS in ambito catastale. La scuola superiore di Tarquinia, quindi, apre le porte al mondo dei liberi professionisti per un evento che si prefigura come un’occasione imperdibile per chiunque desideri vedere e provare le nuove “Stazioni Totali”, i ricevitori GNSS e le soluzioni software per la campagna e l’ufficio. Al convegno parteciperanno anche gli studenti della classe quinta del corso “Costruzioni, Ambiente e Territorio” (geometri del vecchio ordinamento). «In questa iniziativa – sottolinea il professore Odoardo Basili, uno dei promotori dell’evento – sono presenti due elementi da evidenziare. Il primo è che la scuola che diventa sempre più un punto di riferimento extrascolastico, con iniziative di collegamento e di aggiornamento per la professione dei geometri. Il secondo elemento è che, nel caso specifico, ci sarà un momento di confronto importantissimo tra i futuri professionisti, cioè gli studenti, e i liberi professionisti che operano già nel settore». «Desidero ringraziare il Collegio dei geometri e dei geometri laureati della provincia di Viterbo – afferma il dirigente scolastico Laura Piroli – per avere posto la nostra scuola al centro di un’iniziativa che ha carattere nazionale, in quanto il “Sokkia Roadshow” toccherà le maggiori città italiane». La collaborazione tra l’ordine professionale dei geometri e l’I.I.S. “Vincenzo Cardarelli” ha dato vita a progetti importanti per l’ampliamento didattico e formativo di un corso di studi che, ancora oggi rappresenta una delle soluzioni più attuali per il rapido inserimento dei giovani nel mondo del lavoro». «Siamo grati all’I.I.S. – dichiara Giuseppe Scomparin, coordinatore della commissione Formazione e Scuole dell’ordine dei geometri della provincia – per la disponibilità dimostrata a raccogliere una sfida per la formazione dei geometri del futuro, che passa attraverso attività in sinergia tra la scuola e il mondo della libera professione». Il programma del convegno prevede anche esercitazioni pratiche in area esterna, alle quali prenderanno parte gli stessi studenti per i quali è previsto il rilascio di un attestato e l’attribuzione di crediti formativi. Anche ai liberi professionisti partecipanti verranno riconosciuti quattro crediti formativi professionali (CFP) come da Regolamento sulla formazione continua del C.N.G. e G.L.

   

Leave a Reply