I pasticceri CNA donano pesci di cioccolata per i bambini all’Emporio Solidale I Care

VITERBO – Un pesce di cioccolata, un sorriso. Soprattutto se si tratta di bambini. Perché Sant’Andrea, quando passa, deve passare per tutti. Questo è ciò che hanno pensato i maestri pasticceri della CNA: nei giorni scorsi si sono messi al lavoro anche per chi quell’espressione di felicità avrebbe potuto non averla.

Stamattina appuntamento a Viterbo, davanti all’Emporio Solidale I Care, nel quartiere Santa Barbara. Qui sono stati consegnati nelle mani del presidente di Viterbo con Amore, Domenico Arruzzolo, i pesci di cioccolata che la mattina di mercoledì prossimo i più piccoli potranno trovare sul piattino posto sul davanzale la sera precedente. E la stessa cosa hanno fatto per i bambini ricoverati nel reparto di Pediatria dell’ospedale di Belcolle.

I magnifici quattro: Pasticceria Primavera (via Vico Squarano 81, Viterbo), Pasticceria Garibaldi (via Garibaldi 24, Viterbo), Pasticceria Alba (via Garbini 100, Viterbo) e Pasticceria Cioccolateria Santori (piazza Garibaldi snc, Castiglione in Teverina). A nome di tutti loro, a consegnare i pesci di cioccolata – fondente e al latte, per accontentare tutti i gusti – c’erano Ermanno Fiorentini, presidente dell’Associazione Panificatori e Pasticceri di Viterbo (affiliata a CNA), e Luca Fanelli, responsabile di CNA Agroalimentare di Viterbo e Civitavecchia.

Fiorentini e Fanelli, accolti da Arruzzolo e da tutta la squadra dei volontari dell’Emporio, hanno consegnato i pesci, con l’auspicio che “tutti i bambini delle famiglie cui questa realtà dà sostegno possano trascorrere una giornata un po’ più felice”. “L’organizzazione qui è encomiabile – ha detto  Fiorentini -. Invito tutti i colleghi a rendersi conto di cosa è e di cosa fa l’Emporio. Queste persone sono impegnate tutti i giorni a raccogliere prodotti, alimentari e non, per aiutare chi purtroppo non ce la fa. Mi incontrerò con i miei colleghi per partecipare a questa iniziativa di solidarietà, per donare ciò che è possibile: l’Emporio ne farà buon uso”.

Arruzzolo ha illustrato le numerose attività che si svolgono nei  locali siti nel quartiere di Santa Barbara. “Ringrazio i pasticceri della CNA, già da questo pomeriggio – ha spiegato – inizieremo a distribuire i pesci alle famiglie ed entro domani questo lavoro sarà completato”. Sono infatti 250 quelle assistite, con circa 80 bambini. Sant’Andrea ci sarà anche per loro.

Print Friendly, PDF & Email