I toscani si dimostrano squadra compatta, rimontano e regolano alla distanza per 10 a 3 i giovani falisci

I festeggiamenti dei giocatori dell’Arezzo alla fine della partita la dicono lunga su quanto temessero la squadra giallo-verde. Ma la maggiore compattezza della squadra toscana, senza difetti nell’ordine di battuta, ha avuto alla fine ragione di un WiPlanet che ha disputato una buona partita, senza però mostrare quel qualcosa in più che talvolta consente di vincere partite così equilibrate.
L’equilibrio si è mostrato soprattutto in difesa (2 errori per il Montefiascone e solo 1 per l’Arezzo) e sul monte, mentre in battuta sono 14 le valide battute dall’Arezzo e 9 dai giallo-verdi, ma ottenute solo da quattro giocatori, con ben 5 posizioni dell’ordine che su 22 occasioni sono giunti in prima base solo due volte, una valida ed una base su ball. Al contrario Gomez ha giocato una grande partita (4 su 4 in battuta e ottime giocate in difesa), poi hanno battuto due valide Pepponi e Matteo Carletti, che ha anche lanciato gli ultimi 4 innings.
Ma per segnare punti serve una maggiore continuità e il WiPlanet, dopo aver superato nel terzo inning gli avversari per 3 a 2, hanno subito concesso 4 punti che non sono riusciti più a rimontare, mentre l’Arezzo arrotondava il punteggio fino al 10 a 3 finale.
L’Arezzo ha vinto meritatamente, anche per aver giocato con accuratezza contro il lanciatore partente Michele Carletti, mancino, battendo valido, come da manuale, esclusivamente verso l’esterno destro.
Ora i toscani mantengono il primo posto in classifica, dovendo giocare una sola partita contro il Latina ultimo in classifica, con ottime probabilità di accedere ai play-off per la promozione in serie B.
Sorprendente il risultato tra Siena ed Anzio, 22 a 6 per i toscani, che forse trova una spiegazione nelle prossime partite dei giovani lanciatori tirrenici nelle selezioni regionali.
Per quanto riguarda i giallo-verdi, l’obiettivo è vincere le prossime due partite, domenica prossima con i Brewers Roma e nell’ultima giornata in casa con l’Anzio, dove sarà in palio il terzo posto nella classifica finale.

Print Friendly, PDF & Email