Ieri i funerali del piccolo Fabio, le parole del sindaco Profili: “I giardinetti di Castel Cellesi saranno dedicati alla memoria di Fabio”

di REDAZIONE-

BAGNOREGIO ( Castel Cellesi)- Si sono svolti ieri i funerali del piccolo Fabio Guidobaldi, il bimbo di 4 anni, morto mercoledì scorso nella piscina comunale di Grotte di Castro mentre era in un centro estivo. Una piazza, quella principale, piazza della Repubblica, piena di fiori, palloncini colorati e tanta gente accorsa per dare l’ultimo saluto al piccolo e per stringersi intorno ai familiari. Una tragedia che ha destato molto dolore e sgomento nella piccola frazione di Bagnoregio dove il piccolo viveva con la mamma Ambra ed il papà Giulio. Nella sua omelia don Giusto ha ricordato commosso il piccolo: “Ogni bambino è un patrimonio sacro dell’umanità. La morte di Fabio ha sconvolto non solo i suoi familiari e gli amici ma due intere comunità. Vorremmo ancora Fabio qui e vederlo giocare in questa grande piazza. Il piccolo Fabio ora è entrato nella città santa, patria della beatitudine e della felicità eterna e ci guarda da lassù. Il piccolo Fabio è stato accolto da Maria”. Le parole del sindaco Luca Profili: “Ciao Fabio. Tantissimi palloncini colorati, le canzoni del tuo cartone animato preferito, i volti e gli abbracci dei tuoi compagni di giochi in prima fila, tutte immagini non dimenticheremo. La sofferenza di una famiglia, di due genitori, in una comunità unità, è la sofferenza di tutti. Così è stato e così sarà. Non ci si può abituare all’assenza di un bambino di 4 anni, ma si può fare di tutto affinché quell’assenza possa essere ricordata ogni giorno dell’anno. Ho promesso ad Ambra e Giulio che i giardinetti di Castel Cellesi saranno dedicati alla memoria di Fabio, così che negli occhi dei suoi compagni di giochi possano rivedere il suo sguardo felice. Ciao piccolo Spiderman!”.

Print Friendly, PDF & Email