Il 6 giugno la cerimonia al parco della Verità con le nuove frasi del dado solidale

VITERBO – Il 27.5.2016, con atti 225 e 226, la giunta comunale di Viterbo ha intestato il giardino all’interno di Porta della Verità a CHIARA LUBICH fondatrice del Movimento dei Focolari e ispiratrice del Movimento Politico per l’Unità, dell’Associazione Città per la Fraternità e del Dado dell’Amore.
Le Acli -a seguito di un bando del comune di Viterbo- realizzarono il Dado Solidale posto nel giardino e successivamente donato al Comune.
Tale dado contiene le frasi suggerite a suo tempo dai ragazzi dell’Istituto Fantappié:
Uguaglianza = amare le differenze; Credi in te stesso e sostieni senza paura chi ha bisogno; La pace deve cominciare da me; cogli al volo l’occasione di aiutare; Un sorriso al giorno toglie il pessimismo di torno.
ACLI---DADO-frasi-70x100-01In occasione del primo compleanno fu organizzata una bella festa con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo Fantappié, del Movimento dei Focolari, del gruppo Nonni e Nipoti, dell’Associazione Polisgens e altre realtà associative; tanti ragazzi raccontarono esperienze vissute nel mettere in pratica le frasi del dado.
Fin dalla ideazione era stato previsto che le frasi potessero essere aggiornate. Ci pare sia giunto tale momento anche alla luce di quanto stiamo vivendo e della enciclica di Papa Francesco “LAUDATO SI’”.
Con il concorso della classe quarta del liceo classico Mariano Buratti e della classe terza della scuola secondaria di primo grado Fantappié sono state composte le nuove frasi che stimoleranno alla salvaguardia del CREATO.
A cura e spese delle Acli verranno realizzati e sostituiti nel dado i relativi pannelli plastificati.
Con gli Istituti attori è stata concordata la data del 6 Giugno intorno alle ore 11,15 per la “cerimonia” del cambio e un momento di socialità e festa con racconto di esperienze.
Nell’occasione, accanto al dado, su proposta dei ragazzi della Fantappié, si piantumerà una “PHOTINIA” (rientrante nel progetto UN ALBERO PER LA VITA) a ricordo dei NONNI deceduti per il Covid.

Il presidente
Sanzio Patacchini

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE