Il cammino di fede di Rosa da Viterbo (con video)

di AURORA MONTANARO-

VITERBO – Dalle vie del centro storico di Viterbo si dimanano scorci, piazze, fontane e chiese luoghi che la Beata Rosa terziaria francesca fino alla morte, Santa a voce di popolo, fanciulla mite, profetica creatura scelta da Dio, nasceva, esplorava incuriosita quel suo Rione Vetulonia fino alla parrocchia di Santa Maria in Poggio, poi Monastero di Rosa ai luoghi sacri di preghiera da San Giovanni della Cioccola, alla Crocetta ove avvenne il miracolo della brocca fino a giungere al Monastero di San Damiano, oggi Casa di Rosa dove le sue spoglie riposano perché come disse lei alle clarisse: _ “Non mi avete voluto in vita, ma mi custodirete da morta” infatti dopo una parentesi di sette anni nel sepolcro alla Crocetta, i resti di Rosa andarono al monastero. La sua volontà fu ascolta, l onnipotente l ha premiata per la sua tenacia, per il suo credo, per la sua fede. Che significa avere fede? Quanto nella storia la fede ha aiutato gli uomini?

 

Print Friendly, PDF & Email