Il Camper della Polizia di Stato e il CSC per la lotta alla violenza di genere

VITERBO – Il Camper della Polizia di Stato “…questo non è amore”, presente anche il Centro per gli Studi Criminologici, ha stazionato dalle ore 10.00 alle ore 16.00 del 22 marzo presso Piazza del Comune. L’iniziativa si colloca nell’ambito della campagna di sensibilizzazione e di promozione della salute contro ogni genere di violenza “#Lottocontrolaviolenza” promossa dalla Asl di Viterbo.

Gli  operatori della Questura di Viterbo specializzati nel contrasto alla violenza di genere, unitamente , un medico psicologo della Asl di Viterbo e gli esperti del Centro per gli Studi Criminologici, hanno offerto  alla cittadinanza interessata una consulenza informativa di natura sanitaria, giuridica e sociale. Per il CSC hanno preso parte all’iniziativa il Dott. Claudio Mariani, l’Avv.to Fabrizio Ballarini, le Dott.sse Valentina Tanini, Emiliana Feroli, Marina Carlini, Sharon Angelucci, Laura Pompei ed il Dott. Giampiero Lattanzi.

A febbraio 2022 il  Centro per gli Studi Criminologici ha ratificato con la Questura di Viterbo il  protocollo d’intesa  ‘Zeus’ che  dà seguito al dettato dalla Legge n. 69/2019 (Codice Rosso) e alle disposizioni della Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza in materia di “Violenza di genere – Nuove Prassi Operative”, con specifico riferimento agli atti persecutori e di violenza domestica.

Un ulteriore impegno che il Centro aggiunge alle sue attività dando vita a una rete di intervento primario che agisca direttamente nei confronti dei soggetti maltrattanti, offrendo loro mirati, specifici e specialistici percorsi di recupero personalizzati.

Print Friendly, PDF & Email