Il Centro Sociale Pilastro consegna all’associazione Campo delle Rose 2.804,25 euro, ricavato della “Calza della Befana più lunga del mondo 2019”

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

VITERBO –  Ieri, 15 marzo, in una giornata di quasi primavera la “Calza della Befana più lunga del mondo 2019” ha raggiunto il suo scopo di solidarietà e conclude ufficialmente la sua diciannovesima edizione consegnando il ricavato del 5 gennaio, 2.804,25 euro, all’associazione Campo delle Rose per il progetto abitativo per famiglie e bambini con problemi di salute.

Il Sindaco consegna l’assegno virtuale (f. MAG)

La simbolica cerimonia di consegna promossa dagli organizzatori dell’apprezzata manifestazione viterbese si è svolta nel Centro Sociale Pilastro dinanzi al sindaco Giovanni Arena e all’assessore ai Servizi sociali e alle politiche giovanili Antonella Sberna.  Per la speciale occasione sono  intervenuti anche i sostenitori dell’iniziativa  partendo da Andrea De Simone della Confartigianato Viterbo, Mara Piergentili del 500 Tuscia Club,  Paola Massarelli per l’Admo, Luigi Ottavio Mechelli per l’Avis di Viterbo e don Flavio Valeri della Parrocchia del Sacro Cuore.

Luciano Barozzi (f. MAG)

La cerimonia è aperta da Luciano Barozzi, presidente del Centro Sociale Pilastro che ringrazia quanti hanno dedicato il loro tempo alla manifestazione più divertente e acclamata di Viterbo: ”L’epilogo più bello. Abbiamo raggiunto lo scopo, dare un contribnuto di solidarietà alle associazioni che si occupano di bambini meno fortunati che hanno problemi. La Calza della Befana piu lunga del mondo, 19 anni, ne ha fatta di strada. E’ la Calza della solidarietà. Lo scorso 5 gennaio, Viterbo è stata invasa dalla cittadinanza con un accoglienza che ci ha sorpreso. Ricordo la prima volta quando, insieme a Paola Passarelli ci venne l’idea di realizzare la Calza. E’ stata una sfida coronata da successo. Alcune agenzie turistiche hanno riferito che sono stati venduti pacchetti turistici proprio per questa manifestazione che ha varcato i confini della Tuscia”.

Foglietto alla mano, ricorda  tutti gli obiettivi di solidarietà portati avanti in tutti questi 19 anni: sostegno dell’Ospedale di Albanja del Madacascar; adozioni a distanza di bambini del terzo mondo tramite l’Opera dei Padri Benedettini del Murialdo; Movimento per la Vita per il progetto Gemma; a favore della Casa famiglia del Murialdo di Viterbo; a favore dell’Associazione Ragazzi down; Associazione ragazzi disabili Gruppo A di Viterbo; alla ricostruzione post terremoto dell’Ospedale de L’Aquila (Abruzzo); alla raccolta fondi pro opere umanitarie delle Associazioni Admo ed Avis; alla ricostruzione post terremoto di un edificio scolastico di Amatrice e a favore dell’Associazione Campo delle Rose nell’anno scorso e quest’anno.

“Il 5 gennaio – continua Barozzi –  la solidarietà dimostra la sua forza. La Calza della Befana è anche un progetto complicato da realizzare e comporta una serie di responsabilità da parte di tutti i collaboratori e volontari. Il risultato finale come quello di oggi, ripaga totalmente le fatiche intraprese a favore di questa iniziativa.

“Quest’anno abbiamo raggiunto il massimo nella distribuzione delle calze della Befana. Ne erano rimaste 500, quando si è compiuto un piccolo miracolo, un gruppo di persone giovani che si sono avvicinate per la prima  volta a questo Centro sociale, si sono rimboccate le maniche e hanno distribuito tutte le calze. Un gesto che ha commosso noi vecchi del Centro sociale. Noi siamo abituati ad anticipare la vendita di queste calze nelle chiese e parrocchie.

Franca Sassara, Graziella Iacoponi e Luciano Barozzi (f. MAG)

“Risultato notevole – conclude –  La città di Viterbo ha donato attraverso queste calze 2.804,25 euro. E il 500 Tuscia Club, di propria iniziativa, aggiungerà altre 300 euro a quello che abbiamo raccolto. Comincia ad essere un gesto di solidarietà non indifferente.Campo delle Rose è un’associazione che ci ha toccato il cuore con la presidente Graziella Iacoponi e Franca Sassara che vivono in prima persona questi problemi. Abbiamo voluto dare una mano a questi genitori perché possano portare avanti questo progetto per i loro figli e non solo. Progetto che ha già avuto degli inizi solo grazie alla loro forza e “tigna” viterbese. Siamo noi che vi ringraziamo perché ci avete offerto la possibilità di sentirci utili”. Applausi

Prende la parola la presidente dell’Associazione Graziella Iacoponi: “Ringrazio a nome dell’Associazione e per il secondo anno che ci fate questo grande regalo. Nel 2018 grazie alle raccolte fondi siamo stati in grado di montare tutte le finestre della struttura. I lavori successivi chiedono un impegno economico importante e ancora non siamo in grado di proseguire con i lavori. Stiamo realizzando un roseto-frutteto, grazie al contributo della Curia di Viterbo con l’intervento del Vescovo Lino Fumagalli e alla vincita del bando della Regione Lazio “Comunità solidali” per la realizzazione del giardino “Arcobaleno”. Così lo abbiamo chiamato perché sarà un giardino multisensoriale con tanti colori. Perché abbiamo pensato ad un giardino? Perché i ragazzi lì stanno bene, non corrono pericoli e molti sono contenti di sporcarsi la mani con la terra per piantare i fiori.  Il giardino confina con una casa di riposo per anziani e grazie alla collaborazione con Villa Irma, il pomeriggio si conclude con una merenda insieme ai nonni. Su Facebook le foto dei ragazzi all’opera. Speriamo di inaugurare il giardino Arcobaleno tra fine maggio e giugno”.

Anche la signora Franca Sassara di Campo delle Rose ringrazia: “Avete trasmesso valori positivi ai ragazzi che avete saputo aggregare e grazie anche a loro che hanno saputo vendere la calze rimaste”.

Interviene il sindaco Giovanni Arena: “Le amministrazioni cambiano come cambiano i colori politici ma davanti a queste iniziative benefiche si rimane solidali.  La Calza della Befana più lunga del mondo sembrava un’idea bizzarra invece si è dimostrata vincente,  c’è stato il divertimento e la solidarietà, speriamo di vederci presto alla Casa delle Rose per il taglio del nastro del progetto finito.  Il lavoro solidale del Centro mi fa tornare in mente la Banca del Tempo che nacque proprio per uno scambio senza fini di lucro tra cittadini che mettevano a disposizione il loro tempo per aiutare chi aveva bisogno. Vi ringrazio per quanto fate in questo attivo Centro che promuove anche il territorio”.

La parola passa all’assessore Antonella Sberna: “La Calza della Befana è un’iniziativa che deve mantenere la continuità e la collaborazione con l’associazione  Campo delle Rose, giunta al secondo anno,  che si propone un progetto ambizioso dedicato ai più deboli. Purtroppo ci mancano le risorse. La solidarietà è importante ma credo pure che le istituzioni,  il Comune, la Regione, l’ASL e tutti coloro che possono afferire a una realtà come questa, si debbano sedere finalmente intorno a un tavolo per cercare di realizzare questa meritoria opera e tagliare il taglio, noi o chi ci sarà dopo di noi, questo può avvenire solo se si fa sistema, perché è un’opera talmente importante, grande e costosa che vede queste famiglie impegnate in uno sforzo immane. Chiedo a tutti di metterci seduti per cercare di portare a termine almeno una prima parte del progetto. Quindi mettiamoci al lavoro”. Applausi.

Dopo i saluti del presidente della Confartigianto Viterbo, Andrea De Simone e dei soci promotori ecco che arriva il momento della consegna dell’annunciato assegno che avviene sotto i flash dei fotografi.

La cerimonia si chiude con la tradizionale poesia recitata da Rosanna De Marchi.

Arrivederci al prossimo anno. Tutte le foto sono di Maria Antonietta Germano.

 

 

 

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Mecenatismo privatoLEGGI TUTTO
di MARCO ZAPPA- VITERBO- Nardo Mazzatosta nel 1400 si regalò una cappella di famiglia all’interno della chiesa della Verità e successivamente
Bocce, disputata la gara individuale organizzata dalla Bocciofila civitonicaLEGGI TUTTO
Si è disputata oggi, 24 marzo, la Gara Regionale Individuale di bocce, organizzata dalla Bocciofila Civitonica affiliata all’Organo Territoriale FIB
Atletica, Paradise Spring Race, successo organizzativo e di partecipazioneLEGGI TUTTO
Oltre trecentocinquanta partecipanti hanno preso parte questa mattina alla Paradise Spring Race, competitiva di 8 chilometri con percorso misto strada e
FI, il senatore Battistoni fa gli auguri di buon lavoro ad Alessandro BattilocchioLEGGI TUTTO
Riceviamo dal senatore di FI, Francesco Battistoni e pubblichiamo: “Forza Italia riparte dai territori e lo fa con il migliore
Buone prove a Cassino delle marciatrici della Finass Atletica, in gara G.Mecarini, S.Cianchelli e M.BertocciniLEGGI TUTTO
CASSINO (Frosinone) – Si è svolta a Cassino domenica 24 marzo, la 2^ prova dei Campionati Italiani di Società di
A Rieti svolti i campionati regionali di lanci lunghi, buone le prestazioni dell’Atletica VetrallaLEGGI TUTTO
RIETI- Sabato e domenica nel magico stadio di atletica  Guidobaldi di Rieti, complice  le giornate primaverili, si sono svolti i
Campionato regionale under 17, Etruria calcio- Asd compagnia portuale CV2005 0-2LEGGI TUTTO
Allarme rosso in casa Etruria. Soprattutto perché il vantaggio sulla zona retrocessione è solo di due risicati punticini. Per continuare
L’Eturia calcio under 14 batte per 3-1 l’Ssd Calcio Tuscia srlLEGGI TUTTO
A tre giorni di distanza dalla vittoria casalinga contro l’ASPOL Petriana per 2-1 (in rete Giacomo Marianello e Daniele Agostini),
Il riciclo al centro dell’incontro dell’officina Kairos ad AcquapendenteLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE (Viterbo) – Riduci quello che acquisti, ripara quello che puoi, riusa quello che hai, ripara tutto il resto”. Con
Campionato di promozione (Girone A), XXVII giornata, Polisportiva Vigor Acquapendente- Asd Montefiascone 4-0LEGGI TUTTO
Il derbyssimo provinciale ha i colori gialloblù. Quelli di una Vigor che vuol mantenere tra le mani il “cerino giusto”