Il circolo Enrico Minio contro le privatizzazioni

CIVITA CASTELLANA (Viterbo) – Riceviamo e pubblichiamo: “Il 14 maggio è la giornata di mobilitazione nazionale contro le privatizzazioni volute dal governo Draghi. Rifondazione Comunista, e sul nostro territorio il Circolo Enrico Minio, coerentemente con le sue azioni e la sua storia si schiera contro l’ennesimo attacco ai beni comuni.
Il Disegno di Legge in discussione pone per la prima volta, come obiettivo principale, la privatizzazione di tutti i servizi pubblici locali nessuno escluso.
Nell’articolo 6, che definisce le modalità di gestione dei servizi pubblici locali, si vorrebbe imporre di norma la privatizzazione e rendere residuale la gestione pubblica di tutti i servizi essenziali.
Gli Enti Locali che opteranno per la gestione pubblica infatti, dovranno giustificare il mancato ricorso al mercato, attraverso procedure lunghe e farraginose, la loro scelta dovrà essere sottoposta al vaglio di organi esterni e rinnovata periodicamente, cosa non prevista invece nel caso della privatizzazione.
Si rischia così di completare l’annullamento della volontà popolare sancita dalla vittoria nel referendum per l’acqua pubblica del 2011.
Molti Enti Locali hanno approvato ordini del giorno per contrastare l’articolo 6 del disegno di legge , tra questi ci sono anche tre Regioni e sei capoluoghi di regione, ma tra le tante amministrazioni comunali in questo elenco manca il Comune di Civita Castellana la cui maggioranza, in Consiglio comunale ha bocciato la nostra mozione di condanna al ddl.
Contro i tentativi di privatizzazione dei servizi essenziali e in favore della gestione dei beni comuni come Circolo di Civita Castellana portiamo avanti con coerenza la nostra battaglia, in passato siamo stati l’unico gruppo a votare contro l’ingresso del nostro Comune in Talete e oggi confermiamo la nostra posizione dichiarando da subito la nostra contrarietà alla cessione del 40% delle quote della società idrica ai privati, ricordiamo le nostre iniziative al fianco dei Comitati per l’Acqua Pubblica e per la riduzione delle bollette e delle tariffe.
Rivendichiamo le proposte e le tante battaglie portate avanti in questi anni contro la creazione di nuovi impianti e nuovi siti per lo smaltimento dei rifiuti.
Vogliamo che i servizi essenziali restino pubblici e che siano gestiti direttamente dagli Enti Locali con il controllo dei cittadini!
Per questo invitiamo tutti a sostenere le iniziative sul territorio contro le privatizzazioni e per l’immediato ritiro del DDL voluto dal governo Draghi.

CIRCOLO E.MINIO – RIFONDAZIONE COMUNISTA CIVITA CASTELLANA
GRUPPO CONSILIARE RIFONDAZIONE COMUNISTA

Print Friendly, PDF & Email