Il cordoglio del presidente Marcello Meroi per la scomparsa dell’assessore Antonio Fracassini

Riceviamo e pubblichiamo il cordoglio del presidente della Provincia Marcello Meroi per la morte dell’assessore Antonio Fracassini: “E’ davvero difficile per meMeroi attesa Giunta 2ago esprimere il dolore che ho provato quest’oggi nell’apprendere la notizia della scomparsa dell’amico Antonio Fracassini. Sapevo da giorni che le sue condizioni di salute si erano aggravate, ma non avrei mai immaginato che la sua scomparsa sarebbe giunta in maniera così repentina. In fondo, fino a poche settimane fa, lo abbiamo visto in Provincia intento nel suo lavoro di assessore che

sembrava impegnarlo quotidianamente e senza sosta.

Non posso ricordare Antonio con esclusivo riferimento a questi pochi mesi in cui l’ho avuto al mio fianco nella squadra di Palazzo Gentili. Antonio è stato soprattutto un caro amico, con il quale ho condiviso oltre vent’anni di intensa militanza politica, in una comunanza di ideali e valori che, con orgoglio e passione, non ci siamo mai vergognati di difendere e rivendicare.

Ho avuto il privilegio di collaborare con lui sia a livello amministrativo che di partito, abbiamo avuto il piacere di condividere vittorie e sconfitte, momenti politici lieti e difficili. Insieme abbiamo combattuto nelle file del Movimento Sociale Italiano in anni bui, quando verso il nostro mondo sussistevano forti preconcetti e ostilità; insieme abbiamo vissuto la svolta di Fiuggi, il passaggio in Alleanza Nazionale, confrontandoci e discutendo anche animatamente sull’opportunità di quel processo di rinnovamento; un processo che sembrava rompere con la nostra tradizione ma che inevitabilmente ci proiettava verso il futuro, consentendoci di diventare a tutti gli effetti e senza ambiguità, destra di governo.

Antonio è stato sempre presente nella vita politica della destra viterbese come dirigente di partito e come amministratore comunale, attivo ed attento ai problemi dei cittadini. Assessore in posti chiave dell’Amministrazione cittadina, ha sempre operato con grande serietà e correttezza, caratteristiche che gli sono state riconosciute, non soltanto dagli amici, ma anche dagli avversari politici con cui sapeva intrattenere rapporti cordiali, improntati al rispetto e alla stima reciproca. Dal 2010 lo stesso impegno lo ha riversato nella sua attività di consigliere provinciale, partecipando assiduamente ai lavori dell’aula e delle commissioni, senza mai far mancare il suo contributo.

Era un uomo onesto, ma altrettanto tenace e pronto a lottare fino in fondo per le idee in cui credeva, restando sempre coerentemente leale alla maggioranza di cui faceva parte.

Anche per questo mi sento oggi orgoglioso di averlo premiato, con la nomina ad assessore della mia Giunta.

In ultimo, mi piace parlare di lui anche come uomo di sport. Ricordo con affetto la sua presenza circa un mese fa ad una partita di campionato della Stella Azzurra dove ci siamo ritrovati insieme ad indossare la casacca di tifosi, con autentica passione: E la passione di Antonio era quella del dirigente sportivo, per anni chiamato a ricoprire l’incarico di delegato provinciale della Federazione di Pallacanestro.

Sembra davvero impossibile che oggi non sia più fra noi quando, appena pochi giorni fa, nonostante la malattia, esprimeva il desiderio di essere presente in Consiglio provinciale per poter prendere parte al dibattito sull’approvazione del bilancio di previsione.

Ci mancherà Antonio, ci mancherà come politico e come amministratore, ma soprattutto come amico sincero che, anche nei momenti più difficili, con la sua simpatia schietta e sincera, con le sue battute genuine sapeva sdrammatizzare tutto riportando il sereno in ogni discussione. Oltre alla comunanza politica sapeva farci riscoprire il senso dell’amicizia più vera. Ciao Antonio”.

   

Leave a Reply