Il duo Lombardi-Viti e il giovanissimo Lorenzo Luiselli nei concerti di fine ottobre de “I Bemolli sono Blu”

VITERBO – Il Festival “I Bemolli sono Blu-Viterbo in Musica” (16 settembre-5 novembre 2023) arrivato con successo all’ultimo weekend di ottobre, si avvia trionfante verso la sua naturale conclusione, e, aspettando Halloween, propone altri strepitosi concerti con il duo Lombardi-Viti e il giovanissimo vincitore del Concorso ‘LazioSound Scouting 2023’, Lorenzo Luiselli.

– Sabato 28 ottobre, alle ore 18, alla chiesa di San Silvestro, in piazza del Gesù, è in cartellone l’imperdibile concerto del duo Salvatore Lombardi (flauto) e Pietro Viti (chitarra), entrambi docenti di Conservatorio (Lombardi, Conservatorio di Salerno – Viti, Conservatorio di Benevento), che propongono per la serata del Festival il programma dal titolo “Viaggio tra arie e danze”. Con loro ascolteremo musiche di Francesco Molino (1775 – 1847)Notturno op. 38 n. 2; Jean Louis Tulou (1786-1865); Ferdinando Carulli (1770 – 1841)“Ecco ridente il cielo” Cavatine du Barbier de Seville,“Una voce poco fa” de Rossini (Barbiere di Siviglia) (da: Six Airs Italiens); Domenico Cimarosa (1749-1801) Siciliana; Ferdinando Carulli (1770 – 1841) Ouverture da “Tancredi” di Rossini; Sandro Cerino Baco Sebastiano Dedicato al duo Lombardi – Viti; Enzo Avitabile Tela Aida Dedicato al duo Lombardi – Viti; Jacques Ibert (1890-1962) Entr’Acte; Astor Piazzolla (1921-1992) Cafè 1930,Night-Club 1960 (da “Histoire du Tango”).

– Domenica 29 ottobre, alle ore 18, alla chiesa di San Silvestro, torna a Viterbo l’acclamato e giovanissimo pianista, allievo del maestro Sandro De Palma, risultato vincitore assoluto del Consorso ‘LazioSound Scouting 2023’ al Teatro dell’Unione. Per la serata del Festival porta un godibile programma arricchito da musiche di Johann Sebastian Bach (1685-1750) Capriccio sulla lontananza del fratello dilettissimo BWV 992; Ludwig van Beethoven (1770-1827) Sonata n. 26 in mi bemolle maggiore op. 81a “Les adieux”1. Das Lebewohl (L’addio) Adagio, Allegro, 2. Die Abwesenheit (L’assenza) Andante espressivo,3. Das Wiedersehn (Il ritorno) Vivacissimamente. Franz Liszt (1811-1886) Après une lecture du Dante:Fantasia quasi Sonata (Da: Années de pèlérinage. Deuxième Année, Italie, S 161).

SALVATORE LOMBARDI – PIERO VITI, flauto e chitarra – Il duo nasce nel 1985 ed è uno dei più apprezzati sulla scena musicale internazionale. Applauditi da pubblico e critica per il costante impegno rivolto nella valorizzazione del repertorio originale della formazione e per l’inconfondibile ‘sound’ delle loro esecuzioni, i due musicisti hanno affrontato le maggiori pagine della letteratura dell’insieme, contribuendo, inoltre, con proprie ricerche, alla riscoperta di capolavori del passato. Tantissimi sono, anche, i nuovi lavori tenuti a battesimo dal duo, ricevuti in dedica da compositori italiani e stranieri. Vincitori di Concorsi nazionali ed internazionali, Lombardi e Viti hanno tenuto concerti in Italia, USA, Russia, Germania, Francia, Austria, Spagna, Svizzera, Ungheria, Polonia, Romania, Slovenia, esibendosi nei maggiori Festival e in sale prestigiose. Numerose, anche, le partecipazioni a programmi radiofonici e televisivi. Le loro incisioni sono periodicamente trasmesse dalle maggiori emittenti radiofoniche internazionali, tra cui Radio Vaticana e il V Canale Filodiffusione-RAI.
Salvatore Lombardi è, inoltre, presidente dell’Associazione Flautisti Italiani, ideatore e fondatore della rivista “Falaut”, direttore artistico di numerose manifestazioni (“Falaut Festival”, “Falaut Campus” “Concorso Flautistico Internazionale Severino Gazzelloni”). Anche Piero Viti da anni si dedica ad un’intensa attività giornalistica (collaboratore di “Guitart”, “Falaut” e “dotGuitar”), nonché è molto attivo come musicologo e direttore artistico di eventi musicali (Premio Internazionale “Cimarosa”, Festival “Ventoclassic”, Autunno Chitarristico al Conservatorio N. Sala di Benevento); di recente ha istituito nel Conservatorio “N. Sala” di Benevento un progetto di ricerca su Ferdinando Carulli, di cui è coordinatore scientifico. Dal 2013 è Endorser delle Aquila Corde Armoniche. Per i 25 anni di attività il duo Lombardi-Viti ha ricevuto nel 2011 il “Premio alla Carriera” assegnato dal Festival Internazionale della Chitarra di Fiuggi.

LORENZO LUISELLI – Lorenzo Luiselli (Roma, 26 giugno 2008) ha cominciato a suonare il pianoforte all’età di tre anni. Dal 2015 studia sotto la guida del M° Sandro De Palma presso l’Associazione Musicale Muzio Clementi. Ha tenuto concerti a Roma, Ischia di Castro e Viterbo, esibendosi anche in occasione di altre edizioni del festival I bemolli sono blu. È il vincitore assoluto del concorso della Regione Lazio “LazioSound Scouting 2023”. Frequenta il secondo anno del Liceo Classico.

La rassegna “I Bemolli sono blu -Viterbo in Musica 2023” ideata e promossa dall’Associazione Musicale Muzio Clementi, ha il sostegno del Fondo Unico per lo Spettacolo del Ministero della Cultura, del Comune di Viterbo, della Fondazione Carivit, l’appoggio dell’Ucsi di Viterbo (Unione Cattolica Stampa Italiana) e si svolge in collaborazione con il Touring Club Italia sezione di Viterbo, l’Università degli Studi della Tuscia, il Conservatorio Santa Cecilia di Roma, l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, Carramusa Group, Associazione Amici di Bagnaia, Abbazia Cistercense di S. Martino al Cimino-Parrocchia di S. Martino Vescovo, Parrocchia S. Maria della Verità, Bruno Fini fotoreporter, Rai-Radio3 Classica.

Il programma è consultabile sul sito www.associazioneclementi.org e sui canali istituzionali del Comune di Viterbo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE