Il Festival del Cinema di Roma torna a Viterbo il prossimo sabato

Il Festival del cinema di Roma sbarca a Viterbo il prossimo fine settimana con l’anteprima di alcune delle sue opere più rappresentative. Ad illustrare l’evento stamani, marco-mullera Palazzo dei Priori, c’erano l’assessore comunale allo Sviluppo economico, conferenza-festival-romaAntonio Delli Iaconi, il direttore del Tuscia Film Fest, Mauro Morucci, il direttore artistico del Festival internazionale del cinema di Roma, Marco Muller e l’assessore alla Cultura Giacomo Barelli.

 

L’assessore Delli Iaconi ha esordito sperando che questa iniziativa possa portare anche qualcosa che riguardi lo svilluppo del territorio. “Speriamo che il prof. Muller possa ipotizzare qualche iniziativa nel nostro territorio – ha affermato Delli Iaconi – che possa trovare una nuova sede nella nostra provincia. muller-micheliniViterbo e la sua amministrazione sarebbero estremamente liete di ciò”. Ha poi scherzato, dicendo: “Non voglio che ora si senta impegnato a dire di sì. Grazie anzi per quello che ha già fatto e che farà”.

Il prof. Muller non ha nascosto la speranza di rivedere presto aperto il cinema Genio ed ha aggiunto: “Ho scelto di diventare cittadino della Tuscia perché credo che sia un territorio adatto . I progetti riescono meglio qui, in una piccola città rispetto a Roma, perché sono più concentrati”. Inoltre Muller ha ricordato come la Tuscia abbia portato a casa delle eccellenze e si è poi soffermato sulla discussione della nuova legge regionale sulsindaco-morucci.muller cinema che “restituirà una rifondata Film commission”. “E’ difficile parlare di circuito – ha ribadito Muller – in un ambito dove ci sono ancora delle mancanze”. Ha poi ricordato il successo ottenuto lo scorso anno dal Festival del cinema di Roma, che ha avuto l’appoggio del Tuscia Film Fest. “E’ importante – ha concluso –rivendicare un luogo come il cinema Genio, come piattaforma di verifica dei film che presentiamo”.

Andando, quindi, al programma, sabato 14 dicembre , dalle ore 17, il cinema teatro Genio farà da scenario ad una serie di appuntamenti: si parte con la presentazione dei lavori di ammodernamento del cinema e della nascita del Cineclub del Genio. Alle ore 18, con ingresso libero, toccherà alla proiezione in anteprima del documentario “Fuoristrada” di Elisa Amoruso, menzione speciale della giuria nella sezione “Prospettive Italia doc” della recente edizione del Festival di Roma.

Al termine della proiezione la regista e parte del cast incontreranno il pubblico. Seguirà un Apericinema, per arrivare al momento conclusivo, alle ore 21 (ingresso 4 euro) con la proiezione, sempre in anteprima, del film “Il venditore di medicine” di Antonio Morabito, presentato fuori concorso al Festival di Roma 2013. Al termine, anche in questo caso, il regista e parte del cast, composto tra gli altri da Cluadio Santamaria, Isabella Ferrvolantin-festival-cinema-romaari, Marco Travaglio, Evita Ciri, incontreranno il pubblico. Sarà anche questa l’occasione per ufficializzare la collaborazione tra il festival internazionale del Cinema di Roma ed il Tuscia Film Fest.

Morucci ha poi sottolineato la collaborazione che ci sarà con gli istituti superiori della Tuscia, nell’ambito dell’iniziativa “A scuola di cinema 2014” del TFF, nel corso della quale sarà proposta la rassegna Doc che porterà nelle scuole della provincia di Viterbo i migliori documentari ed i loro autori, presentati nelle ultime edizioni del festival romano.

Muller ha, infine, sottolineato come attraverso la Regione possano arrivare una serie di finanziamenti dell’Unione Europea. “Ero riuscito a costituire un laboratorio di cinema a Barbarano Romano in collaborazione con l’università – ha ricordato Muller – Possiamo, quindi, pensare a progetti che uniscano Regione, Comune ed UE, che permettano di creare qui, nella Tuscia quell’attenzione positiva che non si riscontra ad esempio a Roma, dove sono tutti distratti”.

“Possiamo provare a fare qualcosa di buono – ha risposto Delli Iaconi – che abbia anche una ricaduta sociale nel territorio”. Non riportiamo volutamente le dichiarazioni rilasciate dall’assessore Barelli, in quanto lo stesso, poco prima dell’inizio della conferenza stampa, davanti a tutti i giornalisti presenti, ha così affermato: “ A me interessa che qui ci sia solo la presenza di….(ed il nome del giornalista)”.

Intanto il cinema Genio, di proprietà del Comune, ma gestito dai fratelli Ferretti, resta chiuso. “C’è la volontà – ha affermato al riguardo Morucci – di eseguire dei lavori fondamentali, come la digitalizzazione della sala, i riscaldamenti e mettere in condizione la sala stessa di essere utilizzata anche per altre attività. Stiamo studiando anche la possibilità di istituire un Cineclub”.

   

Leave a Reply