Il messaggio di Natale di Papa Francesco: “Siamo tutti fratelli”

di REDAZIONE-

ROMA- Messaggio di fratellanza quello lanciato oggi da Papa Francesco alla benedizione Urbi et Orbi per Natale dalla Loggia della Basilica vaticana con un augurio appunto di fraternità. “Siamo tutti fratelli – ha detto Papa Francesco –  e questa verità sta alla base della visione cristiana”. Ed ancora: “Senza fraternità i nostri sforzi per un mondo più giusto hanno il fiato corto”. Secondo il pontefice “la salvezza passa attraverso l’amore, l’accoglienza, il rispetto per questa nostra povera umanità che tutti condividiamo in una grande varietà di etnie, di lingue, di culture, ma tutti fratelli in umanità”.

“Questo Natale consenta a Israeliani e Palestinesi di riprendere il dialogo e intraprendere un cammino di pace che ponga fine a un conflitto che da più di settant’anni lacera la Terra scelta dal Signore per mostrare il suo volto d’amore” – ha proseguito il Papa.

Un pensiero è andato poi all’Africa: “Penso all’Africa,  dove milioni di persone sono rifugiate o sfollate e necessitano di assistenza umanitaria e di sicurezza alimentare. Il Divino Bambino, Re della pace, faccia tacere le armi e sorgere un’alba nuova di fraternità in tutto il continente”.

Ed a conclusione Papa Francesco ha affermato: “Il Bambino piccolo e infreddolito che contempliamo oggi nella mangiatoia protegga tutti i bambini della terra ed ogni persona fragile, indifesa e scartata. Che tutti possiamo ricevere pace e conforto dalla nascita del Salvatore e, sentendoci amati dall’unico Padre celeste, ritrovarci e vivere come fratelli!”.

Print Friendly, PDF & Email