Il Natale fa rinascere la Viterbese

di ALESSANDRO PIERINI –

VITERBO – La Viterbese vince! Non si scriveva questo da troppo tempo ed i gialloblu sono tornati finalmente a fare 3 punti in campionato. La squadra di Pesoli, oggi squalificato e con il secondo Santoruvo in panchina, batte il Giugliano all’Enrico Rocchi per 2-1 grazie le reti di Semenzato e D’Uffizi. Sono tanti gli assenti alla vigilia e la squadra titolare è forzata con Ricci dal primo minuto nonostante un virus intestinale. L’inizio è da incubo ed al 1º minuto Marenco s’incarta e perde palla al limite dell’area e consente a Piovaccari di segnare solo davanti al portiere. La paura di sbagliare, problema evidenziato alla vigilia dallo stesso tecnico, si è realizzata subito e la Viterbese è costretta ad inseguire. Il primo tempo vede una linea precisa: la Viterbese tenta di manovrare maggiormente il pallone e costruire dal basso con passaggi sono spesso imprecisi; il Giugliano va in leggera pressione, ma sufficiente per recuperare palla a centrocampo e ripartire veloce. Volpicelli ha la palla del pareggio al 13º, ma sontuoso l’intervento del portiere avversario in area piccola che nega il pareggio. Al 20º proprio Marenco deve uscire dal campo per una testata fortuita con un avversario e Rodio prende il suo posto. Il primo tempo scivola senza troppi colpi di scena, ma al 48º Bisogno si supera su colpo di testa di Raffaele Pozziello e salva il risultato. Negli spogliatoi Santoruvo richiama Mungo in panchina, poco brillante nel ruolo innaturale e forzato di esterno sinistro, ed inserisce D’Uffizi. L’esterno contribuisce con più velocità e pericolosità d’azione e mette più in difficoltà la fascia laterale degli avversari. Il pareggio avviene al 67º con un tiro preciso di Semenzato all’interno dell’area di rigore ospite,che conclude 5 scambi veloci tra le linee di lui, Volpicelli e Polidori. La Viterbese ha ora l’inerzia della partita a suo favore, ma deve sfruttarlo come non le è riuscito mai negli ultimi 2 mesi: lo fa al 76º dagli sviluppi di un corner dalla destra con D’Uffizi che stacca in area e di testa porta in vantaggio la Viterbese. Gli ultimi minuti di gioco vedono il Giugliano con 3 punte cercare il pareggio; la Viterbese rischia qualcosa, ma esulta al fischio finale. Questa vittoria è fondamentale perché può consentire ai gialloblu di assorbire la sicurezza necessaria per fare proprie le prossime partite. Contemporaneamente Fidelis Andria e Messina perdono e questa vittoria vale +5 sui siciliani ultimi in classifica e +1 sui pugliesi: la Viterbese le affronterà entrambe in sequenza al rientro in campo a gennaio, prima a Andria e poi a Viterbo con il Messina. Nel mezzo c’è il mercato di riparazione che probabilmente può stravolgere
la squadra.

VITERBESE-GIUGLIANO 2-1 (FINALE)
1º Piovaccari (GI)
67º Semenzato (VT)
76º D’Uffizi (VT)

VITERBESE (4-4-1-1): Bisogno; Pavlev, Ricci (39ºst Riggio), Marenco, Semenzato (20ºpt Rodio); Andreis, Mbaye, Megelaitis, Mungo (1ºst D’Uffizi); Volpicelli; Polidori
A disposizione: Chicarella, Fracassini, Di Cairano, Manarelli, Aromatario, Spolverini, Bersaglia, Meola, Cats
Allenatore: Vincenzo Santoruvo (Pesoli squalificato)

GIUGLIANO (3-5-2): Sassi; Biasol (35ºst Kyeremateng), Zuglio, Pozziello C.; Rondinella (13ºst Di Dio), Gladestony, Ceparano, Pozziello R. (35ºst Iglio), Gomez (1ºst Oyewale); Piovaccari, Salvemini (24ºst Nocciolini)
A disposizione: Viscovo, Rob, Berman, Felippe, Scanagatta, Aruta, De Francesco, Ghisolfi
Allenatore: Raffaele Di Napoli

ARBITRO: Sig. Giorgio Vergaro di Bari
1º ASSISTENTE: Michele Piatti di Como
2º ASSISTENTE: Gilberto Laghezza di Mestre
QUARTO UOMO: Valerio Crezzini di Siena

Ammonizioni: 25ºpt Megelaitis (VT), 27ºpt Mbaye (VT), 33ºpt Rodio (VT), 47ºpt Semenzato (VT), 7ºpt Biasol (GI), 18ºst Pavlev (VT), 19ºst Gladestony (GI), 20ºst Salvemini (GI)
Espulsioni: –
Angoli: 7-7
Note: giornata fresca, campo in buone condizioni; spettatori 633

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE