Il nuovo questore Silipo si presenta alla stampa: “La polizia serve per cambiare il mondo” (VIDEO)

di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- Questo pomeriggio, Luigi Silipo si è presentato alla stampa come nuovo questore di Viterbo, dopo essersi insediato in mattinata. Insieme a lui c’erano anche il vicario Andrea Sarnari, il commissario Pietro Corinti, la neo dirigente della Digos Flaminia Donnini ed il primo dirigente Fabio Zampaglione. Nel suo discorso, Silipo ha espresso entusiasmo per la sua nuova posizione, sottolineando l’importanza della collaborazione con i colleghi già presenti sul territorio e la sua intenzione di conoscerlo meglio con il tempo. Con una carriera significativa alle spalle, avendo diretto la squadra mobile di Roma per sei anni e mezzo, Silipo ha promesso massimo impegno nella sua nuova funzione.

Silipo ha una visione della Polizia come stile di vita piuttosto che come semplice lavoro. Ha spiegato che per lui servire, aiutare e proteggere sono elementi fondamentali del suo ruolo. Ha dedicato la sua vita alle questure, specialmente in settori operativi e crede fermamente nel concetto di squadra, che considera essenziale in ogni ambito del lavoro di polizia. Per Silipo, la squadra include, come Questore, non solo la Polizia, ma anche le altre forze dell’ordine e, soprattutto, i cittadini, con l’obiettivo comune di migliorare la comunità in cui vivono. “Per me la squadra è soffrire insieme, condividere il sudore, è cuore, sangue, sacrificio, farlo tutti insieme. La squadra è una persona e ogni persona che fa parte della squadra rappresenta un organo vitale affinché la squadra possa vivere. Ognuno dà il suo contributo necessario. I corridoi della squadra mobile sono come le vene dove scorre il mio sangue: questo è il mio credo”.

Nel suo discorso, il questore ha anche enfatizzato l’importanza del dialogo e dell’ascolto dei cittadini per risolvere i loro problemi e garantire la sicurezza. Ha citato esempi di casi drammatici, come quelli di Desirée Mariottini e Sara Di Pietrantonio, per illustrare come il lavoro della polizia possa avere un impatto profondo sulle vite delle persone, sia portando giustizia sia offrendo un sostegno alle famiglie delle vittime. “La polizia serve per cambiare il mondo – ha asserito-  Basta far cambiare il mondo di una persona: se qualcuno si rivolge alla Polizia perché ha un problema e la Polizia riesce a risolverlo,  cambia la vita di quella persona. Vedi i casi di usura, piaga che toglie il respiro alle persone”.

Silipo ha ribadito la sua intenzione di mantenere alta la sicurezza e l’ordine pubblico, prestando particolare attenzione a eventi significativi per la comunità, come il trasporto della Macchina di Santa Rosa. Ha sottolineato che la sicurezza delle persone è una priorità in ogni servizio organizzativo e di ordine pubblico.

In conclusione, il nuovo questore ha promesso massima dedizione e impegno per garantire la sicurezza e la crescita della città e della provincia di Viterbo, confidando nella collaborazione dei cittadini e dei colleghi per raggiungere questi obiettivi.

Foto di Federico Usai

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE