Il palazzo pericolante di via Cardinal La Fontaine sarà demolito

di MARINA CIANFARINI –

VITERBO – Proficuo l’intervento svoltosi nel pomeriggio odierno presso la Sala Coronas della Prefettura, in relazione alla problematica connessa al crollo dell’immobile sito in Viterbo, via Cardinal La Fontaine, 25 e all’aggravio del dissesto con rischio per la pubblica incolumità.

Il prefetto Giovanni Bruno ha convocato un incontro al quale hanno partecipato la soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio, il sindaco di Viterbo Giovanni Maria Arena, l’assessore ai Lavori pubblici Laura Allegrini, l’assessore all’Urbanistica Claudio Ubertini, i vigili del fuoco, il comandante della Polizia locale di Viterbo Mauro Vinciotti e i proprietari dell’immobile.

Il palazzo, che fa angolo con via del Gonfalone, è stato solcato da più cedimenti, l’ultimo dei quali avvenuto il 12 febbraio scorso. Rispetto all’episodio di dicembre, che aveva interessato tetto e solai,  è crollata la parte bassa dell’immobile, avvenuta nella zona del cantiere già interdetta al traffico e scongiurando, quindi, conseguenze gravose per la popolazione. Dal 18 dicembre via Cardinal La Fontaine è rimasta chiusa al traffico pedonale e veicolare, creando pesanti disagi ai residenti e ai commercianti della zona.

C’è un rischio per la pubblica incolumità ed è necessario procedere alla demolizione. Questa la priorità del sindaco Giovanni Arena. “Come primo cittadino devo pensare al bene dei viterbesi – spiega – ed è necessario passare all’azione nel più breve tempo possibile. L’ordinanza è già stata emessa e deve essere rispettata”.

Uno smantellamento in fase di organizzazione da ben quattro mesi. I vigili del fuoco non hanno dubbi, l’edificio è impraticabile. Preoccupa il distacco su una parte dell’immobile già labile e il rischio di cedimento di un’ulteriore parete che affaccia sul passaggio pedonale.

L’avvocato della famiglia Gnisci, proprietaria dello stabile, ha espresso la volontà da parte degli eredi di procedere alla demolizione, rimasta in attesa di della perizia del Ctu nominato dal Tribunale. Famiglia che auspica di giungere, il prima possibile, ad una conclusione positiva. Un abbattimento necessario ma sofferto per chi, di quel palazzo conserva ricordi passati, un luogo che ha accolto crescite e memorie parentali.

La demolizione sarà lunga e travagliata. Secondo gli uomini del 115 bisognerà partire con uno smantellamento dall’alto, passo dopo passo, per portare le mura perimetrali dello stabile al secondo piano. Sarà richiesto un percorso di mezzi continui, provenienti da fuori Viterbo, per un lavoro in sinergia con la Polizia locale dalla durata complessiva di 30-40 giorni. Il 6 marzo è previsto il nuovo incontro con il Ctu, giorno che dovrebbe segnare l’avvio dell’atteso intervento.

Sono inoltre necessari accertamenti nell’intera area del fabbricato, sino alla Chiesa del Gonfalone, per la situazione in cui versano numerose grotte sottostanti, colme di materiali in stato di forte degrado.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Scomparsa di don Camillo Gentili, i funerali domani a Castiglione in TeverinaLEGGI TUTTO
CASTIGLIONE IN TEVERINA (Viterbo) – Riceviamo da don Luigi Fabbri, vicario generale e pubblichiamo: “Credo di essere sempre stato a disposizione
Con i Preludi del solista Walter Fischetti la magia contamina l’UnitusLEGGI TUTTO
(m.a.g.) – VITERBO – Ieri, 23 marzo all’Auditorium dell’Università della Tuscia di Viterbo, nell’ambito della XIV Stagione concertistica curata da
Immigrazione, eseguite trenta espulsioni dall’inizio del 2019LEGGI TUTTO
VITERBO – Sono state 30 le espulsioni effettuate a quasi tre mesi dall’inizio dell’anno dagli uomini della Polizia di Stato
La Stella Azzurra-Ortoetruria incontra il Grottaferrata al PalaMalè, alle 18LEGGI TUTTO
VITERBO – Big match stasera al PalaMalè per la Stella Azzurra Viterbo che incontra Grottaferrata, squadra  saldamente in testa alla
Uno spettacolo di magia al Teatro parrocchiale del Murialdo, alle 17LEGGI TUTTO
VITERBO – Domenica, 24 Marzo 2019, a Viterbo, presso il Teatro parrocchiale del Murialdo, si svolgerà un evento ‘magico’. Alle ore
A Vitorchiano una serata in memoria di Luca Scarponi. Raccolti più di duemila euro per l’AmanLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – VITORCHIANO ( Viterbo) – La vita di Luca Scarponi è stata recisa il 13 febbraio scorso,
A Palma Campania grandi preparativi per la terza edizione della “Crocelle Race Park”LEGGI TUTTO
PALMA CAMPANIA ( Napoli) – Domenica 14 aprile si festeggia il ritorno della mountain bike cross country nella splendida cornice
La Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania spreca troppo, sconfitta dal CuneoLEGGI TUTTO
TUSCANIA ( Viterbo) – Una Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Volley dai due volti non riesce, nonostante il doppio vantaggio iniziale,
A Corchiano al via un progetto innovativo per ridurre l’uso della plasticaLEGGI TUTTO
CORCHIANO ( Viterbo) – Ieri a Corchiano si è svolto un importante incontro operativo del Bio-distretto della Via Amerina e
Il Vangelo della domenica, III di QuaresimaLEGGI TUTTO
Vangelo Lc 13,1-9 Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. + Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo si