Il presidente della Repubblica è a Nairobi per una visita di Stato

Il presidente della Repubblica è in visita di Stato in Kenya per tre giorni, testimoniando l’attenzione che l’Italia ha dedicato all’Africa sub-sahariana negli ultimi anni. Questa è la quinta missione del capo dello Stato nella regione, e dimostra l’importanza del Kenya dal punto di vista geopolitico ed economico. Con una popolazione di 50 milioni di abitanti, il Kenya è una delle economie in più rapida crescita dell’Africa sub-sahariana, e rappresenta un modello economico e politico virtuoso, sostenuto da una serie di start-up innovative. Il Kenya è visto come una piattaforma naturale per le aziende straniere che cercano un punto di accesso alla regione, con Nairobi al centro come hub ideale per i servizi finanziari, di comunicazione e di trasporto. Nonostante il Kenya sia ancora alle prese con le classiche contraddizioni dell’Africa sub-sahariana, come la mancanza di infrastrutture formali, la mancanza di tali infrastrutture ha fatto da catalizzatore per l’esplosione tecnologica del paese. Il presidente Mattarella è accompagnato dalla figlia Laura e dal viceministro degli Esteri Edmondo Cirielli, e vedrà il presidente keniota William Ruto e i presidenti delle due Camere, oltre a tenere un discorso all’università di Nairobi e visitare il Centro spaziale “Luigi Broglio” a Malindi, che rappresenta un asset strategico per Italia e Kenya nelle tecnologie spaziali, la ricerca e le analisi di dati satellitari. In generale, la visita del presidente italiano dimostra l’importanza del Kenya come paese chiave per gli investimenti stranieri, soprattutto di alta tecnologia, e come modello di impresa e sviluppo per l’Africa sub-sahariana.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE