Università Unimarconi

Il “Tuscia Film Fest” nel Sacro Bosco di Bomarzo: tra “Ogni maledetto Natale” e Boris

BOMARZO ( Viterbo) – Un evento speciale chiuderà sabato 20 luglio la ventunesima edizione del Tuscia Film Fest con il Sacro Bosco di Bomarzo che aprirà le sue porte per essere visitato e ammirato di notte grazie all’illuminazione serale dei suoi luoghi e monumenti.

L’apertura straordinaria sarà abbinata al primo appuntamento dell’omaggio a Mattia Torre, Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo, autori della serie televisiva di culto Boris.

In occasione dell’anniversario dei dieci anni dall’uscita in sala, infatti, sarà proiettata la loro commedia Ogni maledetto Natale – ambientata a Cucuia, immaginario paesino della Tuscia – e saranno presenti quattro ospiti d’eccezione: Laura Morante, Stefano Fresi e Valerio Aprea – interpreti del film – e Paolo Calabresi, uno dei protagonisti di Boris.

Nel corso della serata, inoltre, Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo riceveranno il premio Tuscia Terra di Cinema “Luigi Manganiello” assegnato a loro e (in ricordo) a Mattia Torre.

L’omaggio ai tre autori proseguirà poi a settembre nei giardini del Palazzo Comunale di Viterbo con un nuovo appuntamento estivo promosso dal Tuscia Film Fest.

Tre giornate, dal 12 al 14 settembre, che vedranno i protagonisti di Boris incontrarsi e confrontarsi con il pubblico e il reading dedicato a Mattia Torre di Valerio Aprea.

Interpretato da un ricchissimo cast – Alessandro Cattelan, Alessandra Mastronardi, Valerio Mastandrea, Laura Morante, Stefano Fresi, Marco Giallini, Corrado Guzzanti, Francesco Pannofino, Caterina Guzzanti, Andrea Sartoretti, Valerio Aprea – Ogni maledetto Natale è una commedia sentimentale, satirica e folle su una festività “paradossale ed estrema, che quando si avvicina, ci dà voglia di cambiare paese”.

Due ragazzi s’innamorano e decidono di trascorre la vigilia e il giorno di Natale a casa delle rispettive famiglie: i Colardo sono creature emerse dalla terra, abitanti di Cucuia paesino di una Tuscia immaginaria, che sembrano lottare contro le tenebre; i Marinelli Lops sono miliardari e vivono in un palazzo stupendo nel centro di Roma, ma fuori dal mondo. Interpretate dallo stesso gruppo d’attori, ci raccontano quanto a Natale le famiglie siano tutte mostruosamente uguali.
Sabato 20 luglio il Sacro Bosco di Bomarzo aprirà alle ore 19 per la visita e l’illuminazione serale dei luoghi e monumenti mentre la proiezione e l’incontro sono previsti alle ore 21.15.
Le prevendite dell’evento sono disponibili sui siti del Tuscia Film Fest (www.tusciafilmfest.com) e del Sacro Bosco di Bomarzo (prenotazioni.sacrobosco.eu; selezionare la data del 20 luglio 2024 e seguire le indicazioni per l’acquisto).

Salvo esaurimento dei posti in prevendita, sarà possibile acquistare i biglietti anche il 20 luglio presso l’entrata del Sacro Bosco.

Il Tuscia Film Fest partirà venerdì 12 e fino al 19 luglio avrà luogo nella tradizionale arena di Piazza San Lorenzo a Viterbo.

Il primo fine settimana del programma prevede venerdì 12 luglio la presenza di Riccardo Milani che sarà nel capoluogo della Tuscia per presentare Un mondo a parte, sua ultima commedia interpretata da Virginia Raffaele e Antonio Albanese; Alice Rohrwacher accompagnerà con parte del cast del film sabato13 la proiezione de La chimera, ambientato in gran parte in provincia di Viterbo; chiuderà il primo week end di proiezioni Neri Marcorè che domenica 14 luglio proporrà al pubblico Zamora, suo esordio alla regia.
Le prevendite delle serate di Piazza San Lorenzo sono disponibili on line sul sito della manifestazione e a Viterbo presso il Museo Colle del Duomo e il Museo dei Portici.
Il Tuscia Film Fest è organizzato dall’Associazione Cineclub del Genio di Viterbo in collaborazione con l’Italian Film Festival Berlin.

Tra i partner istituzionali e non della manifestazione: MiC – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, Enit, Regione Lazio, Comune di Viterbo, Fondazione Carivit, ANCE Viterbo, Confartigianato Imprese Viterbo, Sacro Bosco di Bomarzo, Associazione Tuscia Terra di Cinema.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE