Il Vangelo della domenica

Vangelo
Lc 4,1-13
Gesù fu guidato dallo Spirito nel deserto e tentato dal diavolo.

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù, pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano ed era guidato dallo Spirito nel deserto, per quaranta giorni, tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni, ma quando furono terminati, ebbe fame. Allora il diavolo gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ a questa pietra che diventi pane». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Non di solo pane vivrà l’uomo”».
Il diavolo lo condusse in alto, gli mostrò in un istante tutti i regni della terra e gli disse: «Ti darò tutto questo potere e la loro gloria, perché a me è stata data e io la do a chi voglio. Perciò, se ti prostrerai in adorazione dinanzi a me, tutto sarà tuo». Gesù gli rispose: «Sta scritto: “Il Signore, Dio tuo, adorerai: a lui solo renderai culto”».
Lo condusse a Gerusalemme, lo pose sul punto più alto del tempio e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, gèttati giù di qui; sta scritto infatti: “Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo affinché essi ti custodiscano”; e anche: “Essi ti porteranno sulle loro mani perché il tuo piede non inciampi in una pietra”». Gesù gli rispose: «È stato detto: “Non metterai alla prova il Signore Dio tuo”».
Dopo aver esaurito ogni tentazione, il diavolo si allontanò da lui fino al momento fissato.

Parola del Signore

COMMENTO: Luca presenta le tentazioni come una realtà che accompagna Gesù lungo i quaranta giorni trascorsi nel deserto sotto la guida dello Spirito. La prima informazione che ricaviamo è che il tentatore porta i suoi attacchi proprio nel momento in cui Gesù vive un periodo di profonda comunione con il Padre. Quindi, più cerchiamo di vivere in comunione con il Padre, più il nemico muoverà i suoi attacchi, più viviamo lontani da Dio, più il nemico starà tranquillo perchè già siamo dalla sua parte. E cosa fa Gesù? Rimane fermo nella decisione presa, non abbandona il deserto, ma rimane lì per quaranta giorni, guidato dallo Spirito. Quando ci rendiamo conto di essere messi alla prova dal tentatore, la prima cosa che dobbiamo fare è non cambiare la decisione presa. Dalle parole che il tentatore rivolge a Gesù è chiaro il suo modo di agire. Il suo desiderio è riuscire a portarci via la cosa che per noi è più preziosa: la relazione con Dio. Farà di tutto per farci dubitare dell’amore che Dio ha per noi, per toglierci la pace e la serenità che nasce in noi da questa relazione. Davanti a tutto ciò cosa possiamo fare? Agire come Gesù che non si mette a dialogare con il tentatore ma “agisce contro” rispondendo con la Parola di Dio. “Agire contro” significa compiere atti concreti che vadano nella direzione opposta rispetto a dove vuole condurmi il tentatore.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Guardia di Finanza, pubblicato bando per l’arruolamento di 830 Allievi MarescialliLEGGI TUTTO
L’AQUILA – Sulla Gazzetta Ufficiale -IV Serie Speciale n. 20del 12 marzo 2019-è stato pubblicato il bando di concorso, per
Quaranta allievi del Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo” a Castiglione in TeverinaLEGGI TUTTO
VITERBO – Fa bene il Touring Club ad incoraggiare e sostenere i ragazzi del Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo”
Meteo, le previsioni per domani 22 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Ampi spazi di sereno al mattino e anche al pomeriggio; tempo stabile nelle ore serali con cieli generalmente 
Fiera dell’Annunziata, predisposta l’ordinanza per lunedì 25 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Torna per le vie del centro, dall’alba al tramonto, la fiera della Santissima Annunziata. Per lunedì 25 marzo
Vetralla, Ragonese: “Stiamo attenti alle dichiarazioni che offendono i cittadini. Rappresentiamo tutti”LEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Riceviamo dalla Consigliera Comunale Giulia Ragonese e pubblichiamo: “Non ho messo mai sul piano personale la
Il progetto “SuperAbile” torna a Caprarola, venerdì 22 marzoLEGGI TUTTO
CAPRAROLA ( Viterbo) – SuperAbile torna a Caprarola. Dopo l’appuntamento dello scorso anno all’istituto comprensivo “Roberto Marchini”,  ed appena rientrati
Legambiente alla XXIV Giornata della Memoria e delI’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie nel LazioLEGGI TUTTO
FORMIA (Latina) – Domani, 21 marzo, ricorrerà la XXIV giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie,
La cucciolona Lia cerca casaLEGGI TUTTO
Lia dolce cucciola coccolona non ha avuto alcuna richiesta finora . Abbandonata a Natale, la famiglia che l’ha salvata non può
Il Museo della Navigazione nelle Acque Interne di Capodimonte al Convegno Regionale APM di Limite sull’ArnoLEGGI TUTTO
CAPODIMONTE (Viterbo)- Sabato 23 marzo, presso il Museo Remiero di Limite sull’Arno (FI), si svolgerà l’incontro regionale per la Toscana promosso
A Viterbo una commemorazione di Ilaria Alpi e di Miran Hrovatin nella settimana d’azione contro il razzismoLEGGI TUTTO
VITERBO- Riceviamo e pubblichiamo: “Si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 20 marzo 2019 a Viterbo presso il “Centro di