Il Vangelo della domenica, Battesimo del Signore

Vangelo

Lc 3,15-16.21-22
Mentre Gesù, ricevuto il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì.

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, poiché il popolo era in attesa e tutti, riguardo a Giovanni, si domandavano in cuor loro se non fosse lui il Cristo, Giovanni rispose a tutti dicendo: «Io vi battezzo con acqua; ma viene colui che è più forte di me, a cui non sono degno di slegare i lacci dei sandali. Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco». 
Ed ecco, mentre tutto il popolo veniva battezzato e Gesù, ricevuto anche lui il battesimo, stava in preghiera, il cielo si aprì e discese sopra di lui lo Spirito Santo in forma corporea, come una colomba, e venne una voce dal cielo: «Tu sei il Figlio mio, l’amato: in te ho posto il mio compiacimento».

Parola del Signore

COMMENTO: Giovanni, lo ritroviamo ancora una volta come colui che indica non se stesso, ma un altro, precisando che il suo battesimo è fatto con acqua, mentre quello di Gesù sarà fatto in Spirito Santo e fuoco.  Soffermiamoci un attimo a riflettere sul significato di questo fuoco. Innanzitutto, la sua fiamma illumina, fa luce. E’ la luce della verità che solo Dio possiede e che solo lui può mostrarci in pienezza. Giovanni vuole dirci  che è importante essere discepoli di Gesù perchè è il solo in grado, con il suo Santo Spirito, di condurci alla verità tutta intera. Il fuoco, poi, scalda con il suo calore.  E il calore dell’amore, quello che parte da Dio, scende verticalmente sulla terra e attraverso di noi si propaga ovunque, pertanto pace e gioia a tutti coloro che lo ricevono.

Tutti noi, avendo la necessità di siffatto calore, di essere amati e di amare, possiamo trovare nel fuoco dell’amore del Signore l’autentica risposta a questo nostro bisogno vitale. Infine, il fuoco purifica, bruciando le scorie e trasformando ciò che è grezzo in qualcosa di raffinato e prezioso. Tutti sappiamo che l’oro per poter essere ammirato nel suo splendore necessita di un lungo e complesso procedimento: deve essere ricavato da alcune pietre passando attraverso il crogiolo del fuoco, in modo tale che ad alte temperature la pietra, sciogliendosi come la lava, possa far emergere la sua parte splendente e liberarsi di quelle scorie che la imbruttiscono.

Il fuoco dello Spirito, ossia l’amore di Dio che Gesù ci dona, è per noi ciò che ci permette di esprimerci nel nostro splendore. Ma dobbiamo essere consapevoli del fatto che questo fuoco brucia, e a volte fa molto male, perchè ci costringe a prendere dolorosamente coscienza delle nostre imperfezioni, di ciò che non ci piace di noi e di cui possiamo liberarci solo se lasciamo agire in noi il fuoco dell’Amore.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Porta della Verità, una realtà controcorrenteLEGGI TUTTO
VITERBO- Riceviamo da Luca Della Rocca e pubblichiamo: ” A Viterbo solo centri commerciali, I piccoli negozi chiudono con sempre più
Anche gli studenti del “Di Vittorio” partecipano alla giornata in ricordo delle vittime delle mafieLEGGI TUTTO
LADISPOLI (Roma) – Favorire una solida educazione al senso civico, promuovere la cultura della legalità, insegnare il valore profondo del
Gallese celebra la Giornata internazionale della DonnaLEGGI TUTTO
GALLESE (Viterbo) –  Proseguono gli eventi dedicati alla donna nel comune della Tuscia. Il Comune di Gallese, Assessorato alla Cultura,
Matteo Cianchelli torna da Gubbio con il titolo di Campione Italiano Studentesco 2019 di Corsa Campestre Allievi Dir.LEGGI TUTTO
GUBBIO- Ci si attendeva da Matteo Cianchelli una bella prova nei Campionati Italiani Studenteschi di Corsa Campestre, che si sono
Il 24 marzo la Motobenedizione 2019 in piazza San LorenzoLEGGI TUTTO
VITERBO- Dopo il successo degli  anni scorsi , torna anche quest’ anno la Motobenedizione , giunta alla sesta edizione.Ufficiata da
Il pizzaiolo napoletano Ciro Ascione volerà in RussiaLEGGI TUTTO
Il prossimo settembre il pizzaiolo napoletano Ciro Ascione , volerà in Russia esattamente a San Pietroburgo per insegnare presso la
Applicazione della legge regionale sulla rigenerazione urbana e sul recupero edilizio, l’approvazione in consiglio comunaleLEGGI TUTTO
VITERBO – “Ieri abbiamo approvato in consiglio comunale un provvedimento molto atteso. Una delibera che si riallaccia alla legge regionale
All’Unitus il concerto del pianista Walter Fischetti, sabato 23 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Il Concerto di sabato 23 marzo, ore 18.00 all’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo (Auditorium di S. Maria in
Inaugurati i “Boschi E.on” per la città di PomeziaLEGGI TUTTO
POMEZIA – Nella ricorrenza della Giornata internazionale delle foreste, si è svolta questa mattina presso la Sala Consiliare del Comune di Pomezia
Eutanasia, l’associazione Luca Coscioni in piazza dal 22 al 24 marzo in 45 città italianeLEGGI TUTTO
Associazione Luca Coscioni dal 22 al 24 marzo sarà presente con 93 tavoli in 45 città per la campagna di