In uscita il primo libro della giovane autrice Corinna Lucarelli: “Gli scorci di Civitella D’Agliano fonte per me di ispirazione”

Corinna LucarelliC’è una linea sottile, più di quanto si possa immaginare, tra passato e presente. Il passato vive nel presente e, quest’ultimo, continuerà a farlo nel futuro. “Ancora il passato…” è il libro di Corinna Lucarelli, civitellese d’adozione, che ha da poco pubblicato la sua prima fatica letteraria.

Si tratta di un romanzo che mescola più generi: avventura, storia e amore si fondono in due epoche diverse, dove, partendo da un avvenimento storico ben connotato nel tempo, accaduto a Barfleur nel 1120, trovano spazio le vicende di due donne, apparentemente tanto distanti ma, al contrario, strettamente unite tra loro. “Il paese di Civitella D’Agliano – spiega l’autrice del libro, Corinna Lucarelli – è stato per me fonte di ispirazione: tra i suoi bellissimi scorci ho buttato giù le prime tracce del mio libro. Ho amato sempre scrivere, fin da quando ero bambina. ‘Ancora il passato’ è un’opera che ho cominciato a redigere qualche tempo fa: riposta in un casseto in un primo momento e ripresa successivamente. Ho deciso di voler terminare il libro quest’anno e, proprio per mantenere fede alla promessa fatta con me stessa, mi sono presa un anno sabbatico dal lavoro”. La giovane Isabella lascia l’America dove è nata da una donna italiana che, giovanissima, era fuggita dall’Italia portandola in grembo come frutto di un “peccato” di cui non è assolutamente colpevole. Lascia l’America per vivere in quella Venezia che da piccola aveva sognato attraverso i racconti della madre, quasi a cercare le proprie radici di cui avrebbe voluto sapere qualcosa di più se la madre non fosse stata restia a parlarne. Il destino la metterà nelle condizioni di trovare non solo un lavoro soddisfacente, e inaspettato, a Venezia come guida turistica, ma anche profetico per quanto riguarda la scoperta graduale dei suoi legami con un’antica famiglia del posto. In un giorno particolarmente fortunato, durante una visita in un museo, ha l’impatto con un quadro che raffigura una donna bellissima che sembra la sua copia esatta, Elsa. La stessa donna la rivedrà in un altro quadro, in un luogo diverso, che le darà la possibilità di conoscere un discendente della donna ritratta, che pare risalga a molti secoli addietro. Da lì inizia non solo il percorso a ritroso, nei secoli, di un legame personale con la stessa donna ritratta, ma anche il racconto di una tragedia che la stessa ha vissuto intensamente con l’uomo amato e insieme al quale è riuscita a svelare un mistero legato a un fatto storico riportato in un piccolo diario che rappresenta il fulcro dell’opera. “Il libro è in vendita – conclude l’autrice, Corinna Lucarelli – in tutte le librerie, anche online, della casa editrice Feltrinelli. Presto aprirò anche un mio blog, in modo da convogliare suggerimenti, proposte e, perché no, anche critiche costruttive”. Una trama avvincente e irresistibile. “Rivolgiamo da parte di tutta la comunità di Civitella D’Agliano – commentano il sindaco Roberto Mancini e l’assessore alla Cultura Gian Marco Lupaccini – i nostri complimenti e i migliori auguri per un futuro brillante alla giovane Corinna: una ragazza non solo di grandi capacità, ma anche di grandissime qualità umane. Siamo orgogliosi di vantare, tra i nostri concittadini acquisiti, un grande talento come lei”.

   

Leave a Reply