In viaggio per l’ambiente, il truck di Juppiter ferma a Montalto di Castro

MONTALTO DI CASTRO ( Viterbo) – La terza tappa del tour ambientale, promosso dall’associazione, è nel Comune che ha voluto il progetto: mercoledì 6 aprile il mega camion messo in moto da Juppiter si fermerà al parcheggio del teatro Lea Padovani di Montalto, per un nuovo appuntamento ecologico con giovani e istituzioni targato “SOStenibile – La crisi è l’occasione”, un progetto di Juppiter e Comune di Montalto realizzato grazie a Enel.

Dalle 9 e per tutta la mattinata, i ragazzi dell’Istituto comprensivo di Montalto saranno ospitati sul truck, protagonisti di una “lezione” speciale incentrata sull’ambiente. Niente libri e metodi educativi tradizionali, solo linguaggi ad alto impatto per catturare la loro attenzione: dai quiz ai video ad alta risoluzione. Parola chiave: coinvolgimento. Perché il futuro del pianeta è soprattutto nelle loro mani. 

“Montalto  – spiega Salvatore Regoli, presidente di Associazione Juppiter – è il centro di questo percorso perché ha scelto, mettendo insieme scuola, istituzioni e terzo settore, di realizzare quell’abbraccio necessario per poter dare gambe ed ali ai progetti che riguardano la cura dell’ambiente e del futuro nella sua prospettiva migliore”.

I ragazzi faranno un viaggio nel tempo: verranno loro mostrate immagini di come sarà la Terra tra 30, 50 e 70 anni se non metteremo in atto pratiche virtuose per proteggerla. La scuola riveste un ruolo fondamentale nell’educazione ambientale.

Il pomeriggio sarà come sempre dedicato al dibattito con le istituzioni sulla salvaguardia del pianeta, sempre con ampi spazi ai giovani: dalla coreografia delle ragazze di Juppiter Sport alla lettera a un adolescente del 2050, scritta da un alunno dell’istituto comprensivo di Montalto, passando per momenti musicali, un bellissimo pezzo scritto per il progetto da un giovane cantante e una coreografia realizzata da Juppiter Sport, costola di Juppiter che si occupa di bambini e adolescenti attraverso il gioco e lo sport. Il tutto si svolgerà, al solito, sul truck a vetri, per rendere l’intero evento visibile a chiunque dall’esterno.

Al mini talkshow pomeridiano parteciperanno il sindaco di Montalto Sergio Caci, il vicesindaco Luca Benni, la reggente di plesso dell’IC Montalto Valeria Capuzzi.

Il viaggio del truck ci invita ad agire subito per i giovani e le comunità in cui viviamo – evidenzia, Sergio Caci, sindaco di Montalto di Castro – Siamo tutti chiamati ad affrontare il tema della sostenibilità come un allarme al quale rispondere immediatamente”.

“Questo progetto viene da un’idea lontana che abbraccia il Manifesto di Assisi e si estende alle tematiche dell’ecologia e della sostenibilità – aggiunge, Luca Benni, vice sindaco di Montalto di Castro -. Grazie a strumenti nuovi riesce a coinvolgere i giovani degli istituti scolastici stimolando la loro dinamicità e la loro consapevolezza. Il truck si trasforma in un’aula di studi in movimento, in una casa di vetro dove tutti possono accedere senza barriere. Un’esperienza che genera condivisione produttiva tra il mondo della scuola, le istituzioni, il terzo settore e i cittadini. Proprio questa sinergia è stata la chiave che abbiamo fortemente voluto diffondere nel momento in cui nasceva questo progetto. Un’esperienza che vede il comune di Montalto protagonista insieme ad altre istituzioni vicine di Lazio e Toscana. Vulci sarà sicuramente il palcoscenico più suggestivo e adatto per concludere questo viaggio con di brio, felicità e sorrisi, coinvolgendo i giovani delle scuole, i comuni e le associazioni in una giornata colorata e vivace nella quale ribadire che la sostenibilità è un bene da tutelare per il futuro del mondo”.

Dallo spettacolare palcoscenico del truck, Enel, partner del progetto, spiegherà com’è orientata la sua azione di promozione di politiche sostenibili che fanno bene al pianeta.

“Enel – ricorda, Fabio Marcenaro, responsabile assets Centro Nord Power Plant OCGT & Islands Enel Produzione – ha da anni l’obiettivo di gestire le proprie attività in un’ottica improntata alla sostenibilità e alla tutela ambientale. In particolare il questo territorio supporta la istituzioni locali per lo sviluppo di iniziative sostenibili”.

Prossima fermata del truck giovedì 7 aprile a Capalbio, in piazza della Provvidenza.

Print Friendly, PDF & Email