Inaugurata a Viterbo la sede della Confael

di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- E’ stata inaugurata questo pomeriggio, alle ore 16, in via Belluno, la nuova sede della Confael alla presenza del vice segretario generale Egidio Gubbiotto e del segretario generale Domenico Marrella. “Siamo un sindacato nato 8 anni fa – spiega Gubbiotto – e  senza pubblicità sui mass media siamo diventanti un sindacato chiave, la controparte dei sindacati storici. Stiamo diventando un sindacato molto grande ed a qualcuno questo dà fastidio… Dieci giorni fa si sono iscritti con noi 5 mila guardie costiere, tanto che lunedì abbiamo deliberato la categoria delle guardie costiere e marittimi. Il 12 siederemo al tavolo con il vicepremier Di Maio. In 8 anni siamo riusciti a fare un miracolo perchè siamo riusciti ad essere presenti in tutte le province italiane. Siamo presenti in 20 regioni d’Italia. Nel Lazio ci manca soltanto Rieti, ma anche lì a breve avremo una nostra sede. Oggi abbiamo registrato anche 4 province in Sardegna. Da noi chi sbaglia paga e va a casa. Chi utilizza il sindacato per qualche interesse personale va sfiduciato ed a casa. Siamo in continua crescita. Non abbiamo avuto finora una sede a Viterbo perchè non avevamo le risorse economiche, ma oggi possiamo vantare questa sede dove faremo sindacato, patronato, Caf, formazione e recupero degli anni scolastici e di università. Abbiamo anche un’associazione di servizi ed un ente bilaterale riconosciuto dall’Inps. Siamo strutturati come i sindacati che hanno 80 anni di vita e con iniziative che altri non hanno: ad esempio faremo un centro anti mobbing, rivolto in particolare alle donne”.

Ma come vanno le cose a Viterbo secondo Gubbiotto? ” A Viterbo si rispecchiano i problemi nazionali dal centro Italia in giù. Viterbo è sempre quella che rimane nè con il Nord nè con il Sud ed a volte ciò ci penalizza. Come sindacato abbiamo contatti con tutti i partiti politici, siamo un sindacato autonomo. Viterbo sta un po’ risorgendo dalla crisi grazie ad un aumento dell’attività produttiva della ceramica di Civita Castellana. Viterbo è una provincia prevalentemente agricola e credo che non manchi il lavoro nero. Molti giovani si stanno laureando nel campo dell’agricoltura e della zootecnia per aprire aziende di produzione locali da poter esportare all’estero. Viterbo si regge sulla piccola e media impresa. Dovremmo puntare, quindi, di più sull’agricoltura, visto che il nostro terreno si presta per la coltivazione di prodotti di qualità”.

Quanti sono al momento gli iscritti al sindacato su Viterbo e provincia? “Sono circa 150, ma prima non avevamo neanche una sede. Questa sarà operativa dopo l’Epifania e sarà aperta tutti i giorni,

Gubbiotto

tranne i festivi, tutte le mattine”.

Perchè il cittadino dovrebbe iscriversi con voi e non con altri sindacati? “Perchè la Confael è l’unico sindacato che dà risposte ai lavoratori  e lo stesso lavoratore tocca con mano che veramente ci muoviamo e ci battiamo per lui. Abbiamo dato e stiamo dando prova di serietà. Abbiamo scritto anche a diversi dirigenti della Asl perchè abbiamo creato l’area dirigenziale. Noi continueremo su questa strada che ci ha ripagato di tanti sacrifici.  La Confael tutela i lavoratori tutti, sia gli iscritti che i non iscritti. Ho minacciato tempo fa di incatenarmi alla Cittadella della Salute per tutelare un solo dipendente”.

Il segretario Marrella spiega come la Confael sia presente su circa 90 province in Italia ed in tutte le 20 regioni. “Siamo un sindacato italiano che ha una visione europea. Ci proponiamo come l’alternativa a Cgil, Cisl e Uil. Siamo europeisti convinti. Noi proponiamo non più i contratti collettivi nazionali a livello italiano, ma quelli europei del lavoro con le stesse retribuzioni per tutti. La manodopera italiana sarebbe così rivalutata di più e le nostre maestranze resterebbero sul

Marrella

territorio italiano, creando nuovi posti di lavoro. In Italia deve succedere quello che avviene in Europa. Basta muro contro muro tra azienda e lavoratore. Ci sono i contratti aziendali di II livello e ci deve essere la meritocrazia. Dobbiamo anche tutelare il datore di lavoro perchè senza di lui non ci sarebbe futuro per i nostri figli. Servono, quindi, concertazione, flessibilità e confronto tra parti sociali insieme alla legalità sui luoghi di lavoro.

Bisogna poi rivedere lo statuto lavorativo, ormai obsoleto dal 1970, va corretto così come occorre rivedere le regole sulla previdenza. Tuteliamo chi vive con 500 euro di pensione, cercando di innalzarla. C’è poi in Italia una grande disparità tra pensionati autonomi e dipendenti. Ci deve, invece, essere lo stesso trattamento, va fatta una equiparazione.

Infine, ma non per ultimo, vogliamo rafforzare il valore degli invalidi che sono non un peso, ma una risorsa per il Paese, chiedendo un aumento delle pensioni di invalidità, dell’accompagnamento e la rivisitazione della normativa sugli invalidi civili.

Sul mercato del lavoro siamo per rivedere le regole, dando una defiscalizzazione in modo tale da permettere che si rinizi ad investire da noi. Facciamo rimanere qui non solo i nostri cervelli, ma anche le maestranze”.

La nuova sede Confael è stata benedetta da don Claudio.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Lazio, ok in commissione a proposte di legge su equo compenso e “riders”LEGGI TUTTO
ROMA – Passano all’esame dell’Aula due provvedimenti che ampliano le tutele per i professionisti e per i lavoratori digitali. La Commissione
Nella grande riunione dell’8 marzo a Milano, l’ex campione d’Italia dei pesi welter Dario Morello debutterà con i colori dell’OpiLEGGI TUTTO
Venerdì 8 marzo, al Superstudio Più di Milano, Dario Morello debutterà con i colori dell’Opi Since 82 nel corso della
Comuni Ricicloni, Cori al 72% di differenziataLEGGI TUTTO
CORI – Il Comune sostiene la necessità di un impianto pubblico provinciale per contrastare il monopolio privato che non consente di
Regione Lazio, firmato il protocollo d’intesa tra il dipartimento per l’informazione e l’editoria e la III commissione della Regione LazioLEGGI TUTTO
ROMA-  Si è tenuta stamattina, nella Sala Latini del Consiglio Regionale del Lazio, la conferenza stampa di presentazione del protocollo
Imprese, Unindustria: “Industria 4.0 strada maestra per far crescere Pmi”LEGGI TUTTO
ROMA-  Si è svolto oggi presso la sede romana di Unindustria, l’incontro “Impresa 4.0, Germania – Italia, esperienze a confronto”
Spes Alberobello: inizia uno spumeggiante 2019 all’insegna delle due ruote per tutte le etàLEGGI TUTTO
L’Hotel Sovrano di Alberobello ha tenuto a battesimo di recente la presentazione della Spes Alberobello per l’anno solare 2019.  
Forza Italia: “Augurio di pronta guarigione al sindaco di Fabrica ScarnatiLEGGI TUTTO
VITERBO – Riceviamo dal Coordinamento Provinciale di Forza Italia di Viterbo e pubblichiamo: “L’intero Coordinamento Provinciale, il Vice Coordinatore Regionale Senatore
Corsi di attività fisica per pazienti diabetici, presso la palestra del Liceo “Mariano Buratti”LEGGI TUTTO
VITERBO – “Fitness della salute ed esercizio fisico come farmaco, il movimento come terapia. Prevenzione e cura con l’esercizio fisico”.
Pittura emozionale, una mostra al Centro Polivalente di RonciglioneLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – RONCIGLIONE ( Viterbo) – “A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per
“Il verso giusto”, a Sutri una manifestazione di protesta contro la nuova viabilita’. Sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
SUTRI ( Viterbo) – Riceviamo dal Comitato Cittadini Commercianti “Il verso giusto” e pubblichiamo: “Sutri si mobilita e scende in