Inaugurata una nuova sede aperta ed inclusiva in via Marconi

VITERBO – Riceviamo da Alessandra Troncarelli e pubblichiamo: “Ieri pomeriggio ho inaugurato una nuova sede in via Marconi. Uno spazio attivo dedicato all’ascolto delle persone dove, a partire dalle esperienze dirette di chi vive la città ogni giorno, svilupperemo proposte e progetti in risposta alle esigenze della comunità. Come consigliera comunale e assessore regionale alle Politiche Sociali, continuo così il mio percorso di vicinanza ai cittadini. In questo nuovo punto di incontro, accessibile a tutti coloro che hanno a cuore Viterbo, lavoreremo per il bene collettivo.
All’inaugurazione era presente il consigliere regionale Enrico Panunzi, al quale vanno i miei
ringraziamenti prima personali, per avermi sempre supportata sotto il profilo umano, e poi
istituzionali per l’enorme lavoro svolto in questi anni per il territorio di Viterbo e della Tuscia.
Questa apertura è un’ulteriore tappa di un viaggio iniziato con la mia candidatura a sindaco, quando forze politiche e civiche si sono unite per contribuire al rilancio della città, credendo in valori e progetti condivisi. La sede rappresenta il luogo fisico in cui continuare questo percorso inclusivo, in un clima positivo ed accogliente.
Insieme, infatti, possiamo contrastare le criticità ed evitare che esse diventino croniche e persistenti.
Qui sarà possibile confrontarsi e collaborare per realizzare interventi di varia natura e raggiungere
insieme risultati concreti.
Ognuno di noi, grazie all’impegno civico, può davvero fare la differenza.
La sede si trova in via Marconi n.28, nel cuore della città dei Papi. Una scelta non casuale per un
luogo che vuole identificarsi con la storia e la tradizione di una comunità e, allo stesso tempo, essere facilmente raggiungibile e fruibile da tutti. Una vera e propria fucina di idee aperta sia al contributo di coloro che vivono e conoscono a pieno il capoluogo della Tuscia, sia a coloro che, pur risiedendo altrove, avranno il piacere di dare il proprio apporto per la crescita e lo sviluppo del territorio.
Per tutti questi motivi è necessario costruire una sinergia, per il bene della nostra città, della Tuscia
e di tutta la Regione. Questo luogo vuole essere, dunque, un riferimento per voi cittadini e un ponte per tutto il territorio”.

Print Friendly, PDF & Email