Inaugurato l’ecocentro di Grotte Santo Stefano ed il sindaco Arena annuncia: “Anche a Viterbo entro l’anno i lavori per l’ecocentro al Riello”

di Redazione –

GROTTE SANTO STEFANO ( Viterbo) –  Il sindaco Giovanni Arena con il vice Contardo e gli assessori Micci ed Ubertini hanno inaugurato questa mattina la riapertura dell’ecocentro di Grotte Santo Stefano, struttura aperta nel 2006, ma che poi, con le nuove norme e nel corso degli anni ha avuto un stop di due anni e mezzo. L’amministrazione comunale ha, quindi, proceduto ai lavori di adeguamento dell’ecocentro ed oggi è stato possibile riaprirlo. Un ringraziamento il sindaco lo ha fatto a Viterbo Ambiente, anche loro parte attiva per riattivare questo impianto. Il primo cittadino ha ricordato che, insieme a questo ecocentro che oggi riapre i battenti, esiste la raccolta a domicilio degli ingombranti come l’altra iniziativa di successo che vede la raccolta di questi ultimi a turno nei vari quartieri di Viterbo. “Oggi – ha affermato Arena – abbiamo un ecocentro perfettamente adeguato alle nuove normative. Il lavoro più importante è stato quello di realizzare una grande vasca con dislivello che possa contenere le acque piovane creando una divisone nel vascone tra queste e gli oli”.  Ha poi annunciato: “Entro quest’anno mi sono impegnato per la realizzazione del nuovo ecocentro a Viterbo, al 99 per cento verrà realizzato al Riello. Ricordo che nonostante le lamentele siamo la città del Lazio con la maggiore percentuale di raccolta differenziata, superando il 60 per cento, quindi, il raggiungimento dell’obiettivo entro il 2021 del 65 per cento sarà sicuramente raggiunto”.

Maurizio  Mariani  ha descritto, quindi, la procedura di conferimento ed i lavori che hanno riguardato un adeguamento normativo per l’installazione di un impianto a dividere fisicamente le acque di prima pioggia da quelle oleose di altro materiale. I residui vanno in apposito contenitore dove vengono aspirati. Il cittadino negli orari previsti (dal lunedì al  venerdì dalle ore 7 alle 18,20 ed il sabato dalle 7 alle 12,40, potrà entrare al massimo due autovetture a volta,  perché il personale addetto controllerà visivamente il materiale ed accerterà che le persone che accedono abbiano il  titolo. Si potranno portare gli imballaggi in cartone e plastica, ma non gli scarti di lavorazione perché sono rifiuti speciali non assimilati ad ad urbani. All’ingresso dell’ecocentro è affissa la normativa che recepisce sia il decreto ministeriale dell’8 aprile sia la nuova determina la numero 995 del 12 marzo 2019. Gli addetti all’ecocentro faranno compilare la scheda a chi viene a smaltire i rifiuti e questi dati in un secondo momento vengono inseriti in un foglio elettronico. Non possono accedere trasportatori conto terzi. A ciò fa eccezione solo il trasporto delle apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Il sindaco ha quindi ringraziato l’assessore Elpidio Micci che ha seguito con lui passo per passo la situazione ed ha proceduto poi a stracciare la vecchia delibera per passare alla nuova del 2019.

L’assessore Micci ha affermato:” Per me è un motivo di grande soddisfazione perché dopo due anni siamo riusciti ad attivare un servizio importante,  un impegno preso che abbiamo mantenuto. L’ecocentro darà  una risposta a tutto il territorio del comune di Viterbo perché questo è l’unico ecocentro che ha  il comune di Viterbo. E’ un servizio migliore rispetto al passato perché sarà aperto dal lunedì al sabato. Non posso essere quindi che soddisfatto e ringrazio il sindaco perché con me e la maggioranza è dato molto da fare per riaprire questo ecocentro e ringrazio chi ha lavorato e seguito la parte tecnica, ovvero l’ufficio Igiene Urbana ed il dirigente Eugenio Monaco”.

Ha preso la parola, infine, Claudio Torcolacci, direttore tecnico del consiglio di amministrazione di Viterbo Ambiente, che ha riferito:” Come Viterbo Ambiente non abbiamo mai in tutti gli anni interloquito con gli organi di comunicazione qualsiasi siano state le polemiche  non per il non rispetto per gli organi di informazione ma perché quella dei rifiuti è una situazione rischiosa. Ognuno ha la propria versione. La nostra concentrazione è stata posta di fronte all’impegno contrattuale e le norme. Nei rifiuti non può esserci il concetto dell’efficacia, prima devi capire quali sono le norme e poi vai a vedere il risultato. Abbiamo salvaguardato la nostra immagine per via legale quando c’era le necessità di farlo, perché questa è un’azienda con 2500 addetti. Rispetto a questa situazione il risultato della percentuale intorno ai 60 per cento la ottieni. Sulle isole di prossimità ci abbiamo messo una pezza rispetto al degrado. Sappiamo del discorso della proroga e seguiteremo a lavorare. L’impegno nostro c’è nelle attrezzature e come devono essere gestite. Le normative sono stringenti”.

Il sindaco ha poi annunciato un altro importante traguardo: “Stiamo risolvendo la questione delle terme con l’avvio della famosa questione del pozzo di San Valentino, che ha subito, durante la fase di mungimento dell’acqua, dei danni. Abbiamo avviato le procedure affinché si possa mettere a gara il Sant’Albino, che potrà portare a termine questa diatriba e far rifiore l’acqua nella callara del Bullicame”.  Arena ha poi conferito il primo rifiuto, un phone rosa, nella giusta cesta del rifiuto.

Ciò che si può smaltire:

Carta e cartone congiunta – 200101
Imballaggi in cartone – 150101
Imballaggi in vetro – 150107
Legno – 200138
Metalli – 200140

Imballaggi misti (Multileggero) – 150106
Rifiuti ingombranti – 200307
Rifiuti biodegradabili (sfalci e potature) – 200201
RAEE – R1 – Freddo e Clima – 200123
RAEE – R2 – grandi bianchi – 200136
RAEE – R3 – TV e monitor – 200135

RAEE – R4 – piccoli elettrodomestici – 200136
RAEE –R5 – tubi fluorescenti – 200121
Oli e Grassi Commestibili – 200125
Oli e Grassi Minerali – 200126

Vernici Non Pericolose – 200128
Vernici Pericolose – 200127
Contenitori Etichettati T e/o F e X – 150110

Cartucce toner esaurite – 200399 (080318)
Medicinali – 200132
Pile e Portatili – 200134
Batterie e Accumulatori – 200133

Le tipologie di rifiuto ammesse: 
ingombranti avviabili a Tmb (poltrone, divani, ombrelloni, specchi, arredi giardino in plastica, tappeti, sdraio, valigie, materassi, cuscini, manufatti e armadi in plastica, giocattoli privi di parti elettriche ed elettroniche, tendaggi), imballaggi in cartone, imballaggi in plastica/metallo, imballaggi in vetro, carta, RAEE (comprese lampadine a basso consumo/neon), legno, ferro, sfalci e potature prodotte e conferite dalle sole utenze domestiche (max. 6 sacchi/utente), medicine, toner, batterie e accumulatori, pile e portatili, vernici pericolose e non, oli minerali e vegetali prodotte e conferite dalle sole utenze domestiche, rifiuti etichettati T/X/F, cartucce toner esaurite.

Non saranno invece accettati: rifiuti non differenziati, secco residuo, rifiuti inerti, sanitari, presidi medico-chirurgici, bombole a pressione, parti di veicoli a motore e natanti, porte, finestre, persiane e serrande, pneumatici, rifiuti di provenienza edile e ristrutturazione (guaine, isolanti, tubi pvc), liquidi infiammabili, abiti usati, scarti di macellazione, panificazione e pescherie (e quanto altro non ricompreso nella tabella CER del regolamento comunale di gestione dei rifiuti).

Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito o  contattare Viterbo Ambiente ai seguenti numeri ed orari: numero verde 800 81 48 48 (da telefono fisso) e 0761.253997 (da fisso e cellulare) – dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 16:20.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Guardia di Finanza, pubblicato bando per l’arruolamento di 830 Allievi MarescialliLEGGI TUTTO
L’AQUILA – Sulla Gazzetta Ufficiale -IV Serie Speciale n. 20del 12 marzo 2019-è stato pubblicato il bando di concorso, per
Quaranta allievi del Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo” a Castiglione in TeverinaLEGGI TUTTO
VITERBO – Fa bene il Touring Club ad incoraggiare e sostenere i ragazzi del Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo”
Meteo, le previsioni per domani 22 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Ampi spazi di sereno al mattino e anche al pomeriggio; tempo stabile nelle ore serali con cieli generalmente 
Fiera dell’Annunziata, predisposta l’ordinanza per lunedì 25 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Torna per le vie del centro, dall’alba al tramonto, la fiera della Santissima Annunziata. Per lunedì 25 marzo
Vetralla, Ragonese: “Stiamo attenti alle dichiarazioni che offendono i cittadini. Rappresentiamo tutti”LEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Riceviamo dalla Consigliera Comunale Giulia Ragonese e pubblichiamo: “Non ho messo mai sul piano personale la
Il progetto “SuperAbile” torna a Caprarola, venerdì 22 marzoLEGGI TUTTO
CAPRAROLA ( Viterbo) – SuperAbile torna a Caprarola. Dopo l’appuntamento dello scorso anno all’istituto comprensivo “Roberto Marchini”,  ed appena rientrati
Legambiente alla XXIV Giornata della Memoria e delI’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie nel LazioLEGGI TUTTO
FORMIA (Latina) – Domani, 21 marzo, ricorrerà la XXIV giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie,
La cucciolona Lia cerca casaLEGGI TUTTO
Lia dolce cucciola coccolona non ha avuto alcuna richiesta finora . Abbandonata a Natale, la famiglia che l’ha salvata non può
Il Museo della Navigazione nelle Acque Interne di Capodimonte al Convegno Regionale APM di Limite sull’ArnoLEGGI TUTTO
CAPODIMONTE (Viterbo)- Sabato 23 marzo, presso il Museo Remiero di Limite sull’Arno (FI), si svolgerà l’incontro regionale per la Toscana promosso
A Viterbo una commemorazione di Ilaria Alpi e di Miran Hrovatin nella settimana d’azione contro il razzismoLEGGI TUTTO
VITERBO- Riceviamo e pubblichiamo: “Si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 20 marzo 2019 a Viterbo presso il “Centro di