IX Stagione Concertistica Pubblica, il 7 dicembre si esibirà il pianista Claudio D’Antoni

Nel concerto di sabato 7 dicembre, alle 18, presso l’Auditoriauditorium-santa-maria-in-gradium di Santa maria in gradi, il pianista Claudio D’Antoni proporrà suggestive pagine di due grandi della musica russa, Aleksandr Nikolaevič Skrjabin e Sergej Vasil’evič Rachmaninov, oltre alla celeberrima Rhapsody in blue di George Gershwin nella versione pianistica originale dell’Autore.

D’Antoni è stato recentemente insignito del Premio dell’Accademia della Torre di Carrara. Da marzo inizierà una collaborazione con la prestigiosissima Accademia Pianistica di Imola con conferenze e con il Green Master, un corso di avviamento al virtuosismo pianistico per giovani talenti. È in fase di realizzazione un suo cd con rarità del Futurismo musicale italiano. Claudio D’Antoni Diplomato in pianoforte, si è laureato al DAMS (Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo), corso di laurea nell’ambito della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bologna. Ha conseguito il dottorato di ricerca in “Critica, teoria e storia della letteratura e delle arti” presso l’Università Cattolica di Milano.

È stato per quattro anni docente a contratto all’Università “Lumsa” di Roma. Collabora con i programmi musicali di Radio Vaticana e con periodici quali “Otto/Novecento” (Università Cattolica), “Nuova Rivista Musicale Italiana” (Rai). I suoi saggi più apprezzati nel mondo scientifico sono Rachmaninov-Personalità e poetica (Bardi, 2003), Le Romanze di Rachmaninov (www.ilmiolibro.it, 2009) e il recente Grammatica musicale (Carisch, 2013) che verrà presentato nel prossimo gennaio alla Biblioteca Nazionale in Roma. Già docente della Scuola musicale Comunale di Viterbo e di conservatorio, è titolare di cattedra di Pianoforte AJ77 (Miur, Roma). Ha realizzato il cd Autori italiani del primo ‘900 (Ducale, 1997) e centinaia di registrazioni.

Nel 1992 ha ottenuto una Bours d’Étude del Min. Affaires Culturelles du Luxembourg per il Consevatoire Européen. Ha seguito corsi di Thèodore Paraskivesco e Charles Rosen.

   

Leave a Reply