Macchine di Santa Rosa in piazza a Natale: “E’ l’ennesima puntata della farsa che va in scena a palazzo dei Priori”

Riceviamo e pubblichiamo dai gruppi consiliari in Comune Fondazione, Forza Italia e Fratelli d’Italia e pubblichiamo:  “L’idea di posizionareMacchina-santa-rosa-illuminata due macchine di Santa Rosa in piazza per Natale è l’ennesima puntata della farsa che sta andando in scena a palazzo dei Priori. D’altronde sono passati 150 giorni dall’insediamento della nuova amministrazione e dagli uffici del Comune ancora non è stato partorito nulla di serio, nulla di concreto per la città. Infatti,

invece di fare proposte utili alla comunità per risolvere nell’immediato problematiche molto più importanti per i cittadini, si discute, si litiga e ci si affanna a portare avanti un progetto che oltre a essere enormemente dispendioso non avrà alcun ritorno turistico economico per la città. Infondo, la spettacolarità della Macchina di Santa Rosa è data principalmente dal trasporto, dalla fatica dei Facchini, dall’emozione che si prova quando si viene lambiti da questo imponente campanile che cammina. Di campanili fermi ne è piena l’Italia, ne è piena Viterbo e non crediamo se ne senta la necessità di allestirne altri. Quindi si tratta di un progetto assurdo, utile solo a sprecare denaro pubblico, utilizzabile per allestire altre iniziative natalizie che, magari, con minor costo possano avere un efficacia migliore. Ma il problema più grosso è che dalla farsa si è passati alla tragedia. Ciò grazie alle esternazioni del presidente del Consiglio comunale, Filippo Rossi che ha pensato bene di insultare tutti coloro (praticamente la stragrande maggioranza dei viterbesi) che hanno avuto la malaugurata idea di criticare questo progetto. Un comportamento come al solito arrogante quello di Filippo Rossi, aggravato dalle dichiarazioni rilasciate in una conferenza stampa, convocata in fretta e in furia di sabato mattina, non per chiedere scusa ai viterbesi, bensì per attaccare gli organi di stampa e chiamare in causa avvocati e tribunali. A questo punto crediamo che sia quanto meno necessario un intervento del sindaco Leonardo Michelini, per mettere l’ennesima toppa su uno scivolone fatto da uno dei rappresentanti della propria amministrazione. Abbiamo capito che la maggioranza di palazzo dei Priori è in preda a una crisi di nervi per l’installazione di due Macchine, ci piacerebbe capire cosa potrà accadere allora per problematiche sicuramente più importanti. Attendiamo quindi una risposta da parte del sindaco: vogliamo capire come andare vanti, quale strada pensa intraprendere, ma soprattutto se ci sarà una sterzata decisiva e quindi quando si comincerà a fare qualcosa di utile per la città e a pensare alle problematiche serie dei nostri concittadini”.

   

Leave a Reply