Università Unimarconi

La Carovana della Casa di Vetro verso il gran finale a Montefiascone

MONTEFIASCONE ( Viterbo) – Da Bolsena a Bagnoregio, toccando Castiglione in Teverina per finire con un grande evento a Montefiascone. La Carovana della Casa di Vetro di Juppiter è pronta, venerdì 19 aprile, per fare festa con i ragazzi delle scuole in piazzale Roma a Montefiascone per l’atto conclusivo del viaggio del truck di Avamposti per l’Adolescenza.

Il tour del progetto Avamposti, promosso dal Distretto Sociosanitario VTA1 e dai 19 comuni dell’area, realizzato dall’associazione Juppiter coinvolgendo gli istituti scolastici della zona, non è solo un’avventura, ma un’opportunità di crescita e di confronto per i ragazzi con sé stessi e con gli altri, favorendo l’empowerment e la costruzione di relazioni positive.

Questo hanno fatto i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado dell’Istituto Omnicomprensivo “Fratelli Agosti” che nella mattinata di oggi hanno riempito il palco della Casa di Vetro approfondendo il tema dei corretti stili di vita attraverso il metodo Juppiter: informazione, tecnologia ed emozione per spingerli a porsi domande, appassionarli, farli sentire i primi interpreti di un cambiamento possibile del loro futuro. A salutarli sono arrivati anche il parroco di Castiglione in Teverina, don Alfredo Cento, il vice sindaco, Gianfranco Cancellieri, e l’assessore, Stefania Camillo.

“Dentro al talento c’è la salvezza dei ragazzi. Noi abbiamo il compito di tirare fuori i loro talenti, non di misurarli, né di castrarli – ha detto il presidente dell’Associazione Juppiter, Salvatore Regoli – Avamposti per l’Adolescenza vuole essere una rivoluzione gentile: la gentilezza smonta l’aggressività e la rabbia altrui, migliora le prestazioni sul lavoro e i rapporti sociali. La gentilezza educa i giovani ad accogliere gli altri e a crescere credendo nelle loro potenzialità”.

Nel pomeriggio spazio nuovamente al confronto tra istituzioni sul tema dell’adolescenza e alle espressioni migliori dei giovani talenti nell’arte, nello sport e nella cultura. Il “camion trasparente” ha accolto: il sindaco di Castiglione in Teverina, Leonardo Zannini, la fiduciaria del plesso scolastico comunale, Daniela Fedeli, dottoressa Paola Adami, il musicista Giovanni Sebastiani, le giovani atlete, Carolina Puccica, Asia Tincani e Dafne Pregagnoli, e il calciatore Francesco Patrizi.

“Uno dei compiti maggiori dell’amministrazione comunale è stare al fianco dei ragazzi nel loro percorso di crescita cercando di trasmettere loro valori importanti come: l’inclusione, il rispetto e la socializzazione – afferma il primo cittadino, Zannini -. Progetti come questo devono essere soltanto l’inizio di un camino comune, e la presenza costante di tutte le istituzioni deve far sentire gli adolescenti sempre a loro agio per crescere in sintonia con tutti i loro punti di riferimento. Un ragazzo che cresce con questi valori sarà sicuramente un cittadino, oltre che migliore, pensante”.

“Il compito della scuola è quello di accompagnare i giovani nella loro crescita ogni giorno, anche quando non sono in classe, dove realmente passano la gran parte del loro tempo – afferma la dirigente scolastica dell’Istituto Omnicomprensivo “Fratelli Agosti”, Paola Adami -. Accompagnarli significa offrire loro la possibilità di fare esperienze positive, come quelle che nascono dall’idea del progetto Avamposti per l’Adolescenza. Non lasciamoli soli, stiamo con i nostri giovani, perché sono il futuro di tutti noi”.

Prossima fermata della Carovana della Casa di Vetro venerdì 19 aprile a Montefiascone a Piazzale Roma, comune capofila del Distretto Sociosanitario VTA1

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE