La Cgil esprime solidarietà al presidente Musolino

Riceviamo dalla CGIL Civitavecchia Roma nord Viterbo e pubblichiamo: “La CGIL ha appreso a mezzo stampa la notizia dell’ordigno trovato sotto l’abitazione del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del mar Tirreno Centro Settentrionale Pino Musolino.
Al Presidente confermiamo stima per il lavoro svolto finora; a lui e alla sua famiglia va tutta la nostra solidarietà e vicinanza.
Nella certezza di interpretare il sentimento dei lavoratori, delle lavoratrici e della cittadinanza tutta esprimiamo ferma condanna verso azioni così violente e devastanti, che offendono la comunità civitavecchiese in un momento così delicato, connotato dalla necessità di mettere in campo un cambiamento radicale che apra le porte ad un nuovo modello di sviluppo per il territorio.
La CGIL invita il Presidente Musolino a proseguire sulla strada della trasparenza gestionale intrapresa, ne apprezza le dichiarazioni, nella convinzione che tali ignobili atti intimidatori non debbano e non possano condizionare in alcun modo l’agire di chi è chiamato a dirigere pezzi importanti delle istituzioni.
Il porto di Civitavecchia vive oggi una stagione straordinaria: può diventare il vero motore di crescita e sviluppo per il territorio.
L’intera ADSP è impegnata su temi significativi: la transizione energetica, l’impegno a realizzare un porto green, lo sviluppo delle tratte commerciali, la possibilità di fare di Civitavecchia un centro logistico del Mediterraneo, luogo di riconversione industriale per la produzione di tecnologie necessarie all’istallazione di energie rinnovabili.
E ancora… c’è da risolvere l’annosa vicenda della ex Privilege di cui si sa ancora troppo poco e infine si sta aprendo il tema della realizzazione di un cantiere navale, da tanto tempo auspicato.
La CGIL auspica che le forze dell’ordine e gli inquirenti facciano luce sulle origini di un gesto tanto vile, sgombrando il campo all’agire criminoso di qualsivoglia natura, volto a turbare o a condizionare le corrette relazioni e le attività in ambito portuale.
Nel ribadire la piena solidarietà al Presidente Musolino la CGIL e le sue categorie confermano, in rappresentanza delle lavoratrici e dei lavoratori interessati, il loro costante impegno nel rispetto della legalità e delle regole”.

I segretari generali

CGIL Stefania Pomante
FILT Matteo Paradisi
FILCAMS Paolo Cristiani
FIOM Giuseppe Casafina
FP Emanuela Nucerino

Print Friendly, PDF & Email