“La città del Tetraedro”, dal 6 all’8 dicembre a Viterbo il festival itinerante per le vie del centro storico

tetraedroSaranno tre giorni di grande festa nel centro storico di Viterbo, con oltre cento artisti e un susseguirsi di performance, spettacoli e intrattenimenti dal pomeriggio a notte. Venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 dicembre: ecco il lungo weekend de “La Città del Tetraedro”, il festival itinerante di teatro, musica e danza, giunto alla quarta edizione e organizzato dalla compagnia Tetraedro in occasione dei suoi otto anni di attività.

Concerti, rappresentazioni, artisti di strada, mostre, video, dj set e tanto altro ancora nelle vie, nelle piazze, in teatro e nei locali del centro cittadino, i quali sono un partner fondamentale per questa manifestazione, ospitando per l’happy hour e per le serate gruppi musicali di rilievo nazionale e internazionale. Ecco i principali ospiti che saranno a Viterbo per “La Città del Tetraedro”: Veeblefetzer & The Manigolds, gruppo guidato dal poliedrico Andrea Cota che propone un melting pot musicale tra reggae, rock’n’roll, jazz manouche, murder ballads; Italia Migrante, compagnia musicale viaggiante composta da musicisti, attori e danzatori, Mondo Cane, dj set swingin’gypsy e beat’n’roll; le percussioni e danze argentine di Murga Patas Arriba; la musica popolare di Fiore Benigni; e poi Garba Samba, Stefano Angeli Quartet, Ramiccia, Enrico Mianulli Cool Jazz Quartet, Samsara Heera Dance Group, Six Tight, Stazione Acustica, Tuttattaccate, Rockasterzo, Mancuso Brothers, una serie di artisti di strada (clown, giocoleria, fuoco, trampoli, musica), i fotografi Daniele Vita e Anna Salmà, l’artista Stefano Di Maulo. Le parate e il teatro di strada si svolgeranno in Piazza delle Erbe, Via Roma, Via Saffi, Corso Italia, Via Marconi, Via della Sapienza, Piazza della Morte. I locali coinvolti sono D. White, Blitz Caffè, Due Righe Book Bar, Magnamagna, Da Lucio, Enoteca La Torre. Non mancheranno gli spettacoli della compagnia Tetraedro alla Sala Gatti e un particolare appuntamento in programma domenica 8 dicembre: “Submachine”, un’installazione dinamica e performance a bordo di un automobile che coinvolgerà uno spettatore per volta per circa venti minuti, immergendolo in un’esperienza sensoriale ed emotiva, sonora e visiva senza precedenti (per informazioni e prenotazioni: stescape@gmail.com). L’evento, in collaborazione con la concessionaria Opel Ciminauto, è a cura di Stefano Fiori, Francesco Pompilio e Filippo Savino.

   

Leave a Reply