La Coop Vetralla ha donato 2142 euro all’associazione Aman di Viterbo

di EMANUELE FARAGLIA –

VETRALLA (Viterbo) – La Coop di Vetralla ha consegnato questa mattina 2142 euro ad A.M.A.N. Viterbo, Associazione per il Miglioramento, Assistenza e cura dei pazienti Neoplastici che dal 2014 opera su Viterbo e provincia, come frutto di una raccolta fondi avvenuta il 26 ottobre scorso.

La consegna del ricavato della raccolta fondi è avvenuta presso il punto vendita alla presenza della presidente di Aman Maria Neve, del segretario Marco Piacentini, della coordinatrice delle Politiche Sociali responsabile di Area Coop Lucilla Ciuchi e del responsabile della Coop Vetralla Gianluca Pandimiglio, oltre a diversi componenti del comitato soci Coop Vetralla.

Il dottor Cavaliere al convegno di Palazzo Zelli

Come spiegato dalla presidente Neve (VIDEO) la donazione è solo l’ultimo passaggio di un percorso che ha visto riunirsi soci e volontari il 26 ottobre scorso per un convegno, presso Palazzo Zelli, nel corso del quale sono intervenuti specialisti ed esperti del settore, come la dottoressa Strassera, responsabile del programma di screening del tumore alla mammella dell’Asl di Viterbo, il dottor Cavaliere, responsabile della Breast Unit di Belcolle, e la dottoressa Guasco, medico di base di Vetralla. Al termine dell’incontro, nella cantina di Teresa Stampiggioni, si è svolta la cena di beneficenza che ha permesso la raccolta dei fondi.

Fondi che serviranno come contributo per l’acquisto di un secondo ecografo portatile che consentirà all’unità di Senologia dell’ospedale Belcolle di Viterbo di ridurre le liste d’attesa per le donne che devono effettuare uno screening: “In questo modo – le parole del segretario di Aman Marco Piacentini – diversi casi potranno essere più facilmente gestiti”. Lo strumento che verrà acquistato, e che servirà per agevolare i medici della Senologia del Belcolle di Viterbo nella loro attività quotidiana, è dotato anche di una stampante per rendere l’operazione di screening ancora più efficiente e veloce.

Questa mattina Patrizia Ovidi, del Comitato Soci Coop Vetralla, ha ringraziato tutti i presenti e chi ha contribuito alla raccolta fondi, con una citazione particolare per i medici che si impegnano per questa attività di sensibilizzazione e sostegno dell’associazione Aman al di fuori del normale orario di lavoro, e ha anticipato che ci sono diverse volontarie desiderose di unirsi alla causa di Aman: “Più siamo e più cose possiamo fare – ha dichiarato Piacentini – ci piacerebbe aprire una sede o comunque avere un gruppo che organizza attività qui a Vetralla”. Un obiettivo che, vista l’energia e l’impegno messi dai volontari, non appare così irrealizzabile, anzi.

Tra i presenti, oltre ai volontari Marisa Miotto ed Enzo Sanetti, anche Michele Navini che sta svolgendo il Servizio Civile proprio presso l’associazione viterbese e che nel corso della cena di beneficenza ha parlato con entusiasmo ed emozione dell’attività svolta , e poi le “cuoche” Anna Rita Norcia e Paola Ovidi, la sostenitrice dell’iniziativa Annita Perazzi e le componenti del comitato Soci Coop Vetralla Patrizia Ovidi, Paola Marconi e Maria Rita Castellini (assente questa mattina Maria Grazia Chetta).

Print Friendly, PDF & Email