La cucina del Nord e quella del Sud Italia

ciboNorth and South Cuisine.

Article by Megan Weeks, University of Nevada, Reno.

(A seguire la traduzione dell’articolo in Italiano)

In a matter of just four hours I reached another region of Italy, Naples, which despite the obvious costal view significance, was very different from the Lazio region I reside in. Many people say all regions of Italy are very different from each other. The dialect, food, fashion, art, and many more aspects that make up an Italian city are supposedly unique in every city. Now being a native Californian and having just seen a few cities outside of Viterbo including Florence and Rome, I didn’t quite understand the judgment of how Italian cities can be so different from each other. Now that I have extended my travels to see most of Southern Italy, this idea makes more sense to me.

The evident differences throughout Italy can be due to Italy’s history with who occupies which region. In the past German people owned the North, Turkish people owned central Italy, the Spanish and Greek’s in the South, and Arabs in Sicily and also most of the Mediterranean Sea. All these different groups have melted together and created the Italian regions we encounter today. In particular, the South of Italy differs from Lazio in the citizen’s basic overall personalities, the food, the geography, the architecture, and typical customs. Although there are many differences between these two regions, the cuisine difference between North and South Italy was the most evident.

The Northern region of Italy, including Lazio, is a more mountainous terrain and is more in touch with land animal foods. The Lazio region of Italy has every type of sausage you can imagine. The mountainous area makes winter come early and preserved meats such as salami and prosciutto were very useful during this time of year and are a large part of the Italian diet. Another unique difference of the northern areas of Italy is their sources of dairy. The Lazio region has many sheep, goats, and cows that graze and produce the ingredients for cheese. As well as the different types of cheeses, the Lazio region is also a more butter-based region than the South. Butter based sauces and sheep cheese will most likely be found in all parts of Italy but is most abundant in the Northern regions. All Italian chefs like to put their own twist on all meals, but the Lazio region typically includes these ingredients in main dishes or starters.

On the other hand, Southern Italian cuisine takes advantage of their proximity to the sea and bases their meals on the Mediterranean taste. Places such as Sorrento, Napoli, and the Amalfi Coast typically eat seafood. Fishes, salads, eggplants, and tomatoes also thrive in this region of Italy due to the warmer climate. Freshness is a very important aspect of all food items in this area and is very noticeable when tasted. The South’s abundance and freshness of tomatoes led Neapolitans to be the inventors of one of the world’s most popular foods, pizza. Southern Italy is also one of the most abundant of olive oils. The Southern climates allow olives to grow very well and in many different forms. However, it is not to argue that all regions of Italy produce delicious olive oils compared to the rest of the world.

In all regions of Italy, cuisine is an important part of the culture. Although certain ingredients differ throughout many regions of Italy based on the climate and proximity, the close attention to taste in all Italian meals is highly recognized. The Lazio region differs from the South in their abundance of land animal meats and butter-based sauces. Despite the differences and whether you are craving a Mediterranean based dish or hearty sausage pasta, Italian cuisine never disappoints.

La Cucina del Nord e la Cucina del Sud

Nel giro di appena quattro ore ho raggiunto un’altra regione d’Italia ed un’altra città, Napoli, che è molto diversa dal Lazio dove risiedo. Molti dicono che nessuna regione italiana è uguale ad un’altra. Il dialetto, il cibo, la moda, l’arte, e molti altri aspetti che compongono una città italiana sono presumibilmente unici. Io vengo dalla California e fino ad ora avevo visitato poche città al di fuori di Viterbo tra cui Firenze e Roma e non avevo ben chiara la differenza tra esse. Ora che ho esteso i miei viaggi al Sud Italia, l’idea che ogni città sia un mondo a parte, è più chiara per me.

Le differenze evidenti lungo il Paese sono dovute alla storia d’Italia di quella particolare area. In passato, il popolo Tedesco è stato presente nel Nord, i Turchi nel centro Italia, gli Spagnoli ed i  Greci nel Sud, ec in Sicilia gli Arabi. Tutti questi diversi gruppi si sono fusi insieme creando il volto delle regioni italiane così come le vediamo oggi. In particolare, il Sud Italia è diverso dal Lazio per la personalità dei suoi abitanti, il cibo, la geografia, l’architettura e i costumi locali. Anche se ci sono molti aspetti che differiscono tra queste due regioni, la differenza più evidente secondo me sta nella cucina.

La parte Nord d’Italia, compreso il Lazio, è un territorio più montuoso dove è comune mangiare cibi legati al natura del territorio. Nel Lazio si può mangiare ogni tipo di salume. La zona montuosa fa sì che l’inverno arrivi prima e quindi conservare carni come salami e prosciutti era molto importante in passato e ad oggi costituiscono una grande parte della dieta italiana. Un’altra caratteristica unica delle aree del nord Italia è la loro fonte di prodotti caseari. La regione Lazio ha molte pecore, capre e mucche che pascolano e dalle quali si ricava il formaggio. Oltre ai vari tipi di formaggio, nel Lazio è più comune usare il burro rispetto al Sud. Salse a base di burro e formaggio di pecora, si trovano molto probabilmente in tutte le parti d’Italia, ma il loro uso è più abbondante nelle regioni settentrionali. A tutti i cuochi italiani piace mettere il proprio tocco sui loro piatti, ma la regione Lazio in particolare include questi ingredienti in piatti principali e antipasti.

D’altro canto, la cucina meridionale italiana si avvale della vicinanza del mare e basa i propri piatti sul gusto Mediterraneo. In luoghi come Sorrento, Napoli e la Costiera Amalfitana in genere si mangiano frutti di mare. Pesci, insalate, melanzane, pomodori prosperano anche in questa regione d’Italia grazie al clima mite. La freschezza è un aspetto molto importante di tutti i prodotti alimentari in questo settore e questo è un aspetto che si nota subito quando si mangia. L’abbondanza del Sud e la freschezza dei pomodori hanno portato i Napoletani ad essere gli inventori di uno degli alimenti più popolari del mondo, la pizza. Il Sud Italia è anche uno dei posti dove abbonda di più l’olio d’oliva. Il clima meridionale permette alle olive di crescere molto bene e in molteplici varietà. Tuttavia, non è un azzardo sostenere che tutte le regioni d’Italia producono un olio gustoso rispetto al resto del mondo.

In tutte le regioni d’Italia, la cucina è una parte importante della cultura. Anche se alcuni ingredienti sono diversi in base al clima e la vicinanza, l’attenzione al gusto in tutti i piatti  è altamente riconosciuta. La regione Lazio si differenzia dal Sud nella sua abbondanza di carni e salse a base di burro. Nonostante le differenze, sia che si muoia dalla voglia di mangiare un piatto dal sapore mediterraneo che un abbondante piatto di pasta e salsiccia, la cucina Italiana non delude mai!

 

 

 

 

 

 

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Lazio, ok in commissione a proposte di legge su equo compenso e “riders”LEGGI TUTTO
ROMA – Passano all’esame dell’Aula due provvedimenti che ampliano le tutele per i professionisti e per i lavoratori digitali. La Commissione
Nella grande riunione dell’8 marzo a Milano, l’ex campione d’Italia dei pesi welter Dario Morello debutterà con i colori dell’OpiLEGGI TUTTO
Venerdì 8 marzo, al Superstudio Più di Milano, Dario Morello debutterà con i colori dell’Opi Since 82 nel corso della
Comuni Ricicloni, Cori al 72% di differenziataLEGGI TUTTO
CORI – Il Comune sostiene la necessità di un impianto pubblico provinciale per contrastare il monopolio privato che non consente di
Regione Lazio, firmato il protocollo d’intesa tra il dipartimento per l’informazione e l’editoria e la III commissione della Regione LazioLEGGI TUTTO
ROMA-  Si è tenuta stamattina, nella Sala Latini del Consiglio Regionale del Lazio, la conferenza stampa di presentazione del protocollo
Imprese, Unindustria: “Industria 4.0 strada maestra per far crescere Pmi”LEGGI TUTTO
ROMA-  Si è svolto oggi presso la sede romana di Unindustria, l’incontro “Impresa 4.0, Germania – Italia, esperienze a confronto”
Spes Alberobello: inizia uno spumeggiante 2019 all’insegna delle due ruote per tutte le etàLEGGI TUTTO
L’Hotel Sovrano di Alberobello ha tenuto a battesimo di recente la presentazione della Spes Alberobello per l’anno solare 2019.  
Forza Italia: “Augurio di pronta guarigione al sindaco di Fabrica ScarnatiLEGGI TUTTO
VITERBO – Riceviamo dal Coordinamento Provinciale di Forza Italia di Viterbo e pubblichiamo: “L’intero Coordinamento Provinciale, il Vice Coordinatore Regionale Senatore
Corsi di attività fisica per pazienti diabetici, presso la palestra del Liceo “Mariano Buratti”LEGGI TUTTO
VITERBO – “Fitness della salute ed esercizio fisico come farmaco, il movimento come terapia. Prevenzione e cura con l’esercizio fisico”.
Pittura emozionale, una mostra al Centro Polivalente di RonciglioneLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – RONCIGLIONE ( Viterbo) – “A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per
“Il verso giusto”, a Sutri una manifestazione di protesta contro la nuova viabilita’. Sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
SUTRI ( Viterbo) – Riceviamo dal Comitato Cittadini Commercianti “Il verso giusto” e pubblichiamo: “Sutri si mobilita e scende in