La Defensor cede nel secondo tempo a Battipaglia

E’ durato due tempi il sogno della Defensor di cogliere il primo successo dell’anno nella Conference Centro-Sud del campionato di serie A2. Nei primi venti minuti sul parquet di Battipaglia, la squadra guidata in panchina da Carlo Scaramuccia ha confermato le ottime indicazioni emerse già contro Brindisi e Napoli, facendo in pratica match pari contro le avversarie grazie alla buona vena delle esterne come Romagnoli e Lascala e alla presenza sotto i tabelloni di Rejchova. Il team di casa ha fatto affidamento sull’olandese

Treffers ma anche sul suo gruppo di italiane giovani e talentuose, dovendo però inseguire spesso la Defensor che, nonostante il problema alla caviglia accusato sul finire di secondo periodo da Spirito, è rientrata negli spogliatoi avanti di un punto. Anche la terza frazione sembrava poter scorrere sui binari dell’equilibrio ma sono bastati tre minuti di blackout completo delle gialloblù e la gara è completamente cambiata; Battipaglia ha piazzato un break importante, volando ben oltre la doppia cifra di vantaggio, e il quintetto viterbese non ha saputo reagire, facendo fatica a trovare quei canestri facili che invece avevano spinto decisamente avanti le campane. Il match si è deciso proprio nel terzo periodo, la squadra di casa ha poi gestito in modo tranquillo i primi minuti della quarta frazione e così i due tecnici hanno approfittato degli ultimi giri di lancette per concedere la ribalta del parquet anche alle ragazze più giovani. Per la Defensor sono così entrate Riccobono, Orchi e Ndiaye che hanno cercato di mettersi in luce e certamente potranno fare tesoro di questi minuti di esperienza. Ora per la squadra di Carlo Scaramuccia ci sarà il turno di riposo, poi un’altra trasferta (la terza di fila) sul parquet di Salerno e, a seguire, l’impegno contro Ariano Irpino al PalaMalè che chiuderà un girone di andata caratterizzato da un calendario decisamente durissimo.

   

Leave a Reply