La Filca favorevole alla “ Patente a punti “nel settore delle costruzioni

“La Filca Cisl, contrariamente ad alcune categorie imprenditoriali, è favorevole alla patente a punti nel settore delle costruzioni”. Lo afferma il segretario generale, Fabio Turco (nella foto)fabio-turco , che prosegue: ” La patente a punti è uno strumento che permetterà, a regime, di mettere in atto una costante verifica dell’idoneità tecnico professionale delle imprese edili, ed al contempo determinerà

l’esclusione dal mercato delle imprese irregolari. Un vantaggio per tutti : Dagli imprenditori virtuosi, quelli che rispettano contratti e norme e che vogliono scommettere sulla loro capacità di impresa escludendo dal mercato la concorrenza sleale, quella concorrenza senza scrupoli, purtroppo molto diffusa nel settore delle costruzioni, che riesce a vincere gli appalti con il massimo ribasso perchè risparmia sulla sicurezza degli operai e qualità dei materiali, vantaggi ai lavoratori, che grazie a questo strumento potranno veder riconosciuti ed applicati i loro diritti contrattuali e professionali, dalla retribuzione, alla contribuzione, alla sicurezza, alla qualità e dignità dal lavoro. Vantaggi per tutti i cittadini , che avranno garanzie sulla qualità dei lavori, evitando tragedie come quelle dell’Abruzzo.

Riteniamo, che la patente a punti, così come è stato per il Durc, rappresenti una grande lezione di civiltà, un toccasana per un settore caratterizzato da un inarrestabile processo di destrutturazione del sistema di imprese, da una forte espansione del lavoro indipendente, sommerso ed irregolare e da uno dei più alti tassi di infortuni, spesso mortali.

Come Filca Cisl – conclude Turco –  crediamo che se si solleva un problema economico che incide sull’impresa e’ sbagliato affossare un provvedimento di salvaguardia per l’imprenditoria sana e il lavoratore”. I

   

Leave a Reply