La Ilco Stella Azzurra si prepara alla sfida contro la capoclasse Olimpia Cagliari

E’ tempo di big match per la Ilco Stellstella-azzurra-scrittaa Azzurra che domenica 1 dicembre alle 16,30 ospiterà la capoclasse Olimpia Cagliari per il nono turno del campionato di Dnc di basket maschile. Match delicato, ma sicuramente pieno di contenuti, per i viterbesi che avranno la possibilità di confrontarsi con una delle migliori formazioni del lotto e capire così il proprio livello e le proprie aspirazioni future.

“Siamo pronti – ha affermato il coach viterbese, Pierpaolo Pasqualini – in settimana ci siamo allenati bene in vista di questa gara che rappresenta un banco di prova molto importante. Avremo di fronte una delle migliori squadre del girone: d’altronde se, dopo otto giornate, sono ancora lassù a punteggio pieno, qualcosa vorrà pur dire. Noi dal canto nostro non ci dobbiamo preoccupare più di tanto, anzi dobbiamo prendere questa gara come la giusta occasione per capire chi siamo e dove possiamo arrivare”.

E’ innegabile che l’asticella si è notevolmente alzata e il tecnico della Ilco lo sa bene: “Sono una squadra solida, ma soprattutto affiatata visto che giocano insieme da molto tempo – ha aggiunto – inoltre possono vantare 3-4 elementi di sicuro valore tra cui il pivot Gionata Putignano e i fratelli Pintor. Dove bisogna stare attenti? Sicuramente sotto canestro, visto che in attacco si appoggiano molto sui lunghi”. Ma lo staff tecnico viterbese ha preparato le contromosse: “Punteremo molto sulla difesa e sull’intensità – ha continuato Pasqualini – allo stesso tempo bisognerà tener sotto controllo la tensione e il nervosismo visto che la gara è molto sentita da ambo le squadre. Sono convinto che ce la giocheremo fino in fondo anche perché la squadra è molto cresciuta e abbiamo sempre dimostrato che se giochiamo come sappiamo, non dobbiamo avere paura di nessuno”.

Problemi arrivano dall’infermeria, con la guarda Francesco Basili ancora fermo al palo per un problema fisico: “Sono già tre gare che non lo abbiamo a disposizione – ha detto il tecnico ancora della Ilco – e la sua assenza si fa sentire. Ancor più in gare come questa in cui serve tutta l’esperienza possibile. Per il resto ci sono tutti e porterò a referto gli stessi 10 con cui abbiamo affrontato Vis Nova”.

Determinante sarà anche il fattore pubblico, e al PalaMalè si spera possa essere presente una nutrita schiera di supporter. Per l’occasione la società accenderà abbondantemente prima della palla a due, i riscaldamenti della struttura: “Come è accaduto in passato, soprattutto nei match clou i viterbesi hanno risposto alla grande – ha chiuso Pasqualini – spero lo facciano anche in questa occasione perché la loro presenza è per noi molto importante e ci dà una spinta in più”.

   

Leave a Reply