La passione Gialloblù invade il centro storico di Viterbo in un corteo (VIDEO)

di REDAZIONE-

VITERBO – “Lo Stadio Rocchi e il campo del Pilastro sono in uno stato di abbandono e degrado ormai da mesi e sono oggetto di atti vandalici ma nonostante questa situazione l’affidamento dei due impianti alla FC VITERBO si é inspiegabilmente arenato su cavilli burocratici che di fatto stanno impedendo la rinascita della prima squadra di Viterbo e Provincia con un progetto sano e ambizioso (anche per le giovanili) con il ritorno di Pietro Camilli”. Così si legge nel volantino distribuito oggi da alcuni tifosi gialloblù che hanno anche organizzato una manifestazione per sostenere la loro squadra del cuore. Nel volantino si continua a spiegare le ragioni della protesta: “Affidando le due strutture alla FC Viterbo queste tornerebbero a svolgere il loro ruolo sportivo- e sociale considerando anche i tanti bambini e ragazzi coinvolti, il Comune non dovrebbe farsi carico degli oneri di gestione e si potrà lavorare in maniera celere e costruttiva per far tornare le sezioni provinciali FIGC/AIA di Viterbo indipendenti da Rieti dopo l’avvenuto declassamento e accorpamento ai reatini (portando la terza categoria al Rocchi la situazione resterà invariata con un evidente danno per tutto il movimento calcistico locale)”.

Il corteo è partito da piazza del Teatro ed è giunto fino al Suffragio, colorando via del Corso con bandiere, sciarpe e cori appassionati. Tutto ciò avviene in un momento in cui la Viterbese gioca lontano dall’Enrico Rocchi.

La passione dei tifosi è evidente nelle richieste esplicite avanzate durante il corteo: “Noi vogliamo l’Enrico Rocchi”, uno dei cori lanciati con forza dalle centinaia di partecipanti. Attualmente, lo stadio di via della Palazzina è senza squadre che vi giocano, e la Curva Nord esprime chiaramente il desiderio di vederlo assegnato alla FC Viterbo, squadra che vanta tra gli sponsor Piero Camilli, colui che ha ridato lustro al calcio viterbese vincendo la Coppa Italia di Serie C nella stagione 2018-19.

I tifosi hanno ribadito la loro posizione, rivolgendosi al Comune: “Oggi ci siamo radunati per rendere pubblico il nostro sostegno alla Faul Cimini Viterbo quale unica possibile società in grado di gestire lo stadio”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE